M5S, a Rimini la proclamazione del candidato premier

La festa nazionale del Movimento in Romagna
Torna in Emilia Romagna la festa nazionale del Movimento cinque Stelle che si terrà quest'anno a Rimini il 22,23 e 24 settembre. Sarà la quinta edizione, dopo Genova e Roma e Palermo, si torna al nord.

Obiettivo? «Darci la carica che ci accompagnerà fino al giorno delle politiche» si legge sul blog di Grillo dove torna come priorità il reddito di cittadinanza: 

«Dobbiamo dare una risposta immediata a chi non ha i soldi per arrivare a fine mese, per i giovani che pensano solo ad emigrare, per chi non riesce neppure a sfamare i propri figli». E però sullo sfondo c'è il sogno di Palazzo Chigi, quindi si auspica sì il bagno di folla e di purismo pentastellato ma anche alla proposta di governo del Movimento che vuol dire ricerca di possibili ministri che sappiano interpreatre il programma elettorale, come ha ricordato ahche Luigi Di Maio. «Dobbiamo anche pensare all'Italia che vogliamo tra 20 anni, a come produrremo l'energia, a come mantenere sano il nostro corpo e l'ambiente in cui viviamo, all'educazione dei nostri figli, agli investimenti sulla Rete per essere competitivi a livello mondiale, alla strategia per dare un nuovo impulso al turismo, al made in Italy e alla nostra cultura». 

Come già accaduto a Palermo, a Rimini verrà proclamato il vincitore delle primarie online del M5S  per scegliere il candidato premier «ed è qui - si legge - che il nostro candidato farà il suo primo discorso ufficiale: sarà un momento storico». Lo sguardo è rivolto a Luigi Di Maio che si muove da candidato premier in pectore ormai da oltre un anno, da quando è stato azzerato il direttorio e sotituito con un gruppo di fedelissimi meno codficato e più informale che lo sta aiutando a costruire la leadership interna. 

Per organizzare la festa sono state aperte anche le sottoscrizioni economiche online e una ricerca di volontari che supportino gli organizzatori: quest'anno sono Massimo Bugani e David Borrelli, componenti dell'associazione Rousseau che fa capo a Davide Casaleggio. 
Lunedì 17 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 18-07-2017 09:23

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-07-18 08:39:55
Un vero politico pensa a far sì che una persona possa trovare lavoro, non all'assistenza che non risolve il problema.
QUICKMAP