M5S, Gianluca Corrado è il nuovo candidato sindaco di Milano

di Stefania Piras
Sarà Gianluca Corrado a correre come candidato sindaco a Milano per il M5S. Ha vinto lui le primarie indette dal blog per confermare il suo nome dopo il “passo di lato” di Patrizia Bedori. Ora sarà Corrado a sfidare alle prossime amministrative Giuseppe Sala (centrosinistra), Stefano Parisi (centrodestra) e Corrado Passera.

Gianluca Corrado, avvocato di 39 anni di origini siciliane ha vinto le primarie online dopo la consultazione fisica che si tenne a novembre e dove era arrivato terzo, subito dopo Livio Lo Verso che poi è fuoriuscito dal Movimento. Il voto di oggi era un referendum su. Sul blog si legge che hanno partecipato 876 iscritti, e 634 (il 72%) hanno votato a favore di Corrado. A novembre avevano partecipato in 300 ed era finita con 74 voti per la Bedori e 65 per l’avvocato siciliano. «Desidero ringraziare tutti coloro che mi hanno supportato, sostenuto e che anche oggi mi hanno confermato la loro fiducia», ha dichiarato il nuovo candidato sindaco di Milano, che già a novembre appariva come il favorito del gran cerimoniere delle primarie grilline meneghine: Mattia Calise che non si ricandiderà a Milano e che ha proposto il metodo Condorcet per scegliere il candidato sindaco a novembre, quello che ha eletto Patrizia Bedori.

Anche il deputato Manlio Di Stefano, anche lui eletto in Lombardia ma di origini siciliane, ha fatto il tifo per  Corrado invitando, a urne aperte, a votarlo. «É la soluzione migliore possibile – ha scritto Di Stefano su facebook - per rispettare la volontà degli attivisti che votarono alle comunarie di novembre dando, al contempo, una nuova forza alla candidatura che passerà, così, al vaglio e alla conferma di migliaia di iscritti». E poi l’endorsement finale: «Gianluca, persona che personalmente stimo, è un eccellente avvocato penalista di 39 anni che da 14 vive a Milano dove ha messo su una invidiabile famiglia. Da tempo si batte col MoVimento 5 Stelle Milano sulle tematiche a lui più consone professionalmente. Vi chiedo quindi di sostenerlo in tanti».

C'era chi aveva chiesto di azzerare tutto, di rifare le primarie come a Roma con volti nuovi ma alla fine si è optato per le primarie confermative. Una novità assoluta per il M5S. Ma é soprattutto un compromesso politico strappato dai referenti milanesi del Movimento che fin dall'inizio avevano ammiccato a Corrado. 

E Corrado, alla fine ha vinto. «Siamo pronti a lavorare per far diventare Milano una città a misura di famiglia – ha detto il nuovo candidato -  in cui le periferie tornino a vivere grazie a negozi, parchi e musei. Una città in cui l'aria torni respirabile, senza gridare all'emergenza smog ogni settimana. Una città in cui ci sia sicurezza per tutti i milanesi». 
Giovedì 24 Marzo 2016 - Ultimo aggiornamento: 26-03-2016 08:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2016-03-25 06:10:03
Questo si che è carino, se fosse anche capace sarebbe meglio.
2016-03-25 18:31:00
questo è forte speriamo che i milanesi non se lo lascino scappare perche un'altro cosi andove lo trovano
QUICKMAP