La partita alleanze/Prove generali di larghe intese (con imprevisti)

di Marco Gervasoni
Nello scetticismo generale, di addetti ai lavori e di cittadini, per cui fino a una settimana fa pochi avrebbero scommesso il proverbiale soldo bucato, la Camera è riuscita ad approvare la nuova legge elettorale. Che ora naturalmente dovrà passare al Senato, dove l’attende quasi certamente la fiducia. Senza infatti l’intervento del governo, difficilmente essa sarebbe passata. Per questo il primo a essere soddisfatto del risultato di ieri è proprio il premier Gentiloni, che si trova confortato da un risultato...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerd├Č 13 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP