Da Berlusconi a Di Battista: italiani “rincoglioniti” se non votano per il mio partito

Di Battista (lapresse)
di Marco Conti
ROMA “Gli italiani? Li vedo molto rincoglionitil. Sarà il festival di Sanremo che inchioda davanti alla tv milioni di italiani distraendoli dalle dirette Facebook di Alessandro Di Battista, ma ieri il grillino ci è andato giù pesante nel criticare gli italiani-elettori che non danno ancora certa la vittoria del M5S alle elezioni del 4 marzo. 

L’uso del colorito termine ha dei precedenti politici illustri. Nel 2006 Silvio Berlusconi lo usò davanti alla platea dei commercianti per attaccare coloro che votavano a sinistra:  “Ho troppa stima per l'intelligenza degli italiani per credere che ci possono essere in giro tanti coglioni che votano per il proprio disinteresse”. Epiteto non nuovo per il Cavaliere che anni prima l’aveva usato per definire Walter Veltroni, ma che nel 2006 non portò bene alla coalizione di centrodestra che, seppur di poco, venne battuta alle elezioni dal centrosinistra di Romano Prodi.

Attribuire agli elettori “coglioni” la responsabilità di una possibile sconfitta non segnala la presenza di uno statista, ma di un politico che ripete con più o meno efficacia slogan e idee prese dalla “gente”, salvo poi scoprire che non portano voti.
Mercoledì 7 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 08-02-2018 08:27

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2018-02-08 15:13:23
Cargio....1305.... Beh gli anni 70 sono molto lontani, Io ho lavorato in diversi paesi non solo in GERMANIA per una grande multinazionale italiana, che però purtoppo sta passando in mani cinesi.Mi sono stabilito a Francoforte in quanto in questa zona ci ho lavorato per gli ultimi 12 anni.Io sto benissimo in questa città, molto intenazionale, poliglotta,ho molti amici non solo tedeschi, insomma si vive bene.Io mi stò preoccupando del futuro dell`Italia, in quanto in questo paese ci vivono ancora diversi mie parenti , che sono disperati e si preoccupano per il futuro dei propri figli e nipoti.Ecco perchè io da italiano non posso votare sia Berlusconi, sia Renzi. Altre possibilità non ci sono, perciò cosa rimane??Una cosa nuova, con politici giovani, come successo in Francia e in Austria.Peggio degli altri non potranno certamente essere.saluti.
2018-02-08 12:13:15
in ore veritas.............Vedi caro amico ,io dedico questo mio post proprio a te, in quanto ti considero un ottimo opinionista.Io dovrei essere molto felice,in quanto mio figlio dopo 16 anni da pilota ha ricevuto la nomina a comandante, che comporta anche un miglioramento notevole dello stipendio. Detto questo`usciamo dal personale.Nonostante questo successo famigliare non sono felice quando l guardo al mio paese ITALIA. Hai visto in Germania come si fanno le coalizioni?? Quanto tempo e quanta serietà hanno impiegato per fare un programma governativo, ed e `tutto riassunto in 127 pagine.Questo è possibile in quanto in Europa le coalizioni si fanno dopo il voto per evitare anche l`accumolamenti di piccoli partiti nel parlamento proprio come sta succedendo ora in Italia, e poi si fanno coalizione con partiti già votati dal popolo.In Italia si fa tutto il contrario. Mi chiedo perchè poi.I piccoli partiti per essere votati si allineano ai grossi per superare l`ostacolo del 3% In questi casi non si parla di programmi governativi scritti e siggillati come è il caso tedesco.ma solo di accomoddamenti. In Italia dopo il voto con queste coalizioni costruite così a caso, non si sa come ci si comporta.. Insomma siamo un paese confusionario,come lo è sempre stato. Io mi chiedo, Prima di fare le coalizioni perchè non si va al voto come è pratica in tutta l`Europa, poi se è necessario si fanno queste benedette coalizioni.Sarebbe interessante sapere la tua opinione.Grazie, ciao e buona giornata.
2018-02-08 10:49:49
Beh, si può contradirlo??? Berlusconi spregiudicato che potrebbe guidare la coalizione vincente, causata dagli elettori italiani. Come si fa a dargli torto. Bisogna rispettare il diritto al voto e quale politico si vota.Berlusconoi ha fatto politica per 23 anni. Basta, i risultati sono stati catastrofici, tutto dimenticato??La stessa Europa ,lo ha mandato a casa,prima che l Italia sprofondasse in un burrrone senza fondo-. E ridagil ancora oggi la fiducia di guidare l Italia, NO assolutamene no.Poi alla sua età. Francia e Austria hanno investito sui giovani, noi vogliamo ritornate al passato??? Ancora NO.
2018-02-08 13:05:55
Speriamo che quando al governo ci andranno i suoi amati grillini lei ritornerà in un lampo in Italia. Io, che negli anni 70 ho vissuto in Germania, glielo auguro di tutto cuore.
2018-02-07 21:53:16
Vabbe', dai, non c'e' neanche bisogno di commentarlo!
23
  • 912
QUICKMAP