Interpretare la legge senza recite a soggetto

di Carlo Nordio
Ricevendo i giovani magistrati, il Presidente Mattarella ha formulato alcune osservazioni; forse non tutte nuove, ma certamente tutte buone. Proviamo a riassumerle. Primo. «La toga - ha detto - non è un abito di scena, ma una garanzia di imparzialità». Se possiamo permetterci una modesta integrazione, aggiungiamo che è soprattutto un simbolo di “separazione”. Come la tonaca del prete, la toga può anche occultare i peccati e i difetti della fragilità umana, ma serve proprio ad...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 10 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP