Genova, Grillo mette fine al dissenso: «Chi non è d'accordo si faccia partito»

«Dobbiamo intenderci su che cos'è la democrazia. Una democrazia senza regole non è democrazia. Noi abbiamo le nostre, io sono il garante e le faccio rispettare. Chi non è d'accordo si faccia il suo partito». Lo ha affermato il leader del M5S, Beppe Grillo, rispondendo, a margine di un convegno organizzato dai 5Stelle sull'acqua pubblica, a una domanda sul caso Genova, dove alla vincitrice delle comunarie Marika Cassimatis, Grillo ha deciso di revocare l'uso del simbolo del movimento.
Lunedì 20 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2017 19:37

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 36 commenti presenti
2017-03-21 16:09:18
se questi vinceranno le lezioni (la cosa non è impossibile, visto il livello di follia ormai raggiunto da questo paese) l'Italia avrà veramente quello che si MERITA, oh yes! !! *** (; -BdV/Anchise
2017-03-21 15:08:49
Spero che tutti lo sappiano, qui comando io ,
2017-03-21 13:53:17
capito?e qui comando io....e questa e'casa mia....ma per piacere!
2017-03-21 10:47:38
Allora riassumiamo: il M5S non e' un movimento ma un partito.Il partito e' di Grillo e le decisioni le prende lui e non in rete. di battista dice che gli elettori non esistono. era la speranza di qualcosa di nuovo. Un comico che fonda un partito dove lui decide chi cacciare e decide tutto lui lo abbiamo gia' avuto e dove ci ha portati lo vediamo giornalmente. la differenza che quell' altro aveva piu' soldi.
2017-03-21 10:13:43
Grillo mea MAX...
36
  • 126
QUICKMAP