seguici su Google+ RSS
Martedì 22 Luglio - agg.17:13
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Primo Piano

Grillo attacca: Renzi sindaco fantasma
La replica: non capisci niente

Il comico: «Prepara la fuga: lui in giro, Firenze affonda nei debiti»

La foto pubblicata da Beppe Grillo sul suo blog

ROMA - Beppe Grillo attacca Matteo Renzi, accusato di non andare mai in Consiglio comunale a Firenze per gli impegni della campagna per le primarie del Pd mentre il comune affoga nei debiti. Non capisci nulla di economia, la replica del sindaco.

«Il fantasma di un ex sindaco si aggira in una Firenze strangolata dai debiti: è Matteo Renzi - scrive Grillo nel suo blog -. Da quando Renzi è in campagna elettorale per le primarie non si è mai presentato in Consiglio comunale».

«Renzi assenteista prepara la grande fuga». Grillo definisce Renzi sul suo blog "l'ebetino di Firenze". «Ecco i dati del Grande Assenteista - scrive Grillo - dal suo insediamento in Palazzo Vecchio fino al 10 ottobre 2012. 2009: su 17 sedute, assente 5; 2010: su 48 sedute, assente 26 volte, presente 22; 2011: su 44 sedute assente 2, presente 23; 2012: su 39 sedute assente 25. Dal'inizio delle primarie, dal 13 settembre 2012, non è mai stato presente in Consiglio. Forse il motivo per cui Renzi non si fa più vedere sono i debiti verso i fornitori che hanno eseguito lavori per il Comune, debiti pari a 98 milioni di euro. I fornitori, infatti, vorrebbero incontrarlo di persona. 11 milioni circa sono di spesa corrente che andavano pagati a 90 giorni con ritardi ancora contenuti, 30 milioni sono di spesa in conto capitale (opere pubbliche) con ritardi che risalgono fino a giugno 2011. Per questi debiti sono stati emessi mandati di pagamento senza essere onorati. Per i restanti 56 milioni il Comune ha regolarmente validato le fatture senza saldarle perché mancano i soldi e si sforerebbe (?) il Patto di Stabilità».

«Di questi tempi un'attesa eccessiva è fatale per qualsiasi impresa, ma non per Renzi - continua Grillo -. 40 milioni di euro sono stati spesi per rifacimenti e abbellimenti di strade e piazze di cui lui va tanto fiero nei salotti televisivi (grazie al portafoglio dei cittadini...). Intanto a Palazzo Vecchio sta arrivando una miriade di Decreti Ingiuntivi mentre Renzi si atteggia a Premier e prepara la Grande Fuga in Parlamento».

«Per dire che Firenze affoga nei debiti bisogna non capire nulla di nuoto oppure non capire nulla di economia. Beppe Grillo nuota bene», replica su Twitter il sindaco di. «Evidentemente si danno il cambio. Oggi tocca a Beppe Grillo attaccarmi», scrive ancora Renzi su Facebook. «Nel merito l'assessore al bilancio - annuncia Renzi - risponderà a minuti con tutti i dati economici della città. E il mio staff comunicherà tutti gli incontri cui ho partecipato in città in questo periodo».

Oggi Renzi è stato a Siracusa per il suo tour delle primarie e a proposito del viaggio in camper ha ricordato di «essere arrivato a Catania in aereo. Vedendo quanto ci abbiamo messo, a causa di un problema, la prossima volta la faccio a nuoto, che porta bene», come Grillo, ha detto prima di sapere del suo violento attacco. «I politici continuano a lamentarsi di lui - ha proseguito Renzi riferendosi al comico - ma a volte dice delle cose che sono francamente insopportabili, come quando sostiene che la mafia non ha ucciso nessuno o che l'Aids non esiste. Ma ne dice altre che sono giuste, come che si deve evitare di mandare in Parlamento i condannati. È l'abc. Per fare il bidello - ha concluso Renzi - devi avere la fedina penale in ordine, per fare il parlamentare, anche nel nostro schieramento, sembra che sia un titolo di merito avere combinato un po' di danni».

«Noi diciamo che dobbiamo prendere i voti anche di chi l'ultima volta non ha votato Pd. Ci mancherebbe altro che un partito dicesse io non voglio i voti! Noi però vogliamo bene al Partito democratico, intendiamoci al Pd di Obama, di Tony Blair, non al Pd di quelli che vanno al governo e il giorno dopo si mettono a lavorare contro Prodi per mandarlo a casa. Perché se Prodi è caduto due volte la responsbilità è nostra e non di Berlusconi», ha sottolineato ancora Renzi.

Tre sono poi secondo Renzi le priorità per riavvicinare la gente alla politica e contribuire al rilancio dell'Italia: dimezzare il numero dei parlamentari, abolire il finanziamento pubblico dei partiti ed eliminare i vitalizi. «La gente è stanca della politica ma vorrei dire di questi politici - ha detto il sidnaco di Firenze -. Da 20 anni le facce sono sempre le stesse e ci dicono che le cose vanno migliorando e puntualmente non migliorano. Siamo un gruppo di amministratori che sta tentando di fare una sorpresa all'Italia, portando entusiasmo e bellezza, come valori di cambiamento del nostro Paese. Bisogna dare l'esempio per poter cambiare. Noi non andremo da
nessuna parte se i politici non iniziano a cambiare».

I fenicotteri e D'Alema. L'incontro di Renzi a Siracusa è stato anche scandito da qualche fuori programma, come il passaggio in volo di alcuni fenicotteri. «Era tutto studiato. A un certo punto su questa piazza doveva passare un gruppo di fenicotteri e così è stato. Adesso tra un po' ci sarà un'altra sorpresa: verrà fuori D'Alema... Scherzo. Meglio i fenicotteri, comunque. Ovviamente niente di personale», ha detto strappando applausi e risate alle diverse centinaia di persone assiepate in piazza Duomo.

Domenica 04 Novembre 2012 - 14:43
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

In metropolitana c'è il pizzo sul biglietto: macchinette presidiate da gruppi di rom

Sputi ai turisti, estorsioni, guardie giurate minacciate e ferite con le penne negli occhi.

Papà trova babysitter che abusa del figlio Lo picchia a sangue, poi chiama la polizia

Lo ha picchiato così forte da farlo svenire. Poi ha chiamato la polizia: «Sono tornato a casa e...

Carambola sulla Cassia Bis: un morto e 5 feriti, 2 donne in coma, traffico paralizzato

ROMA - Maxi incidente sulla Cassia bis prima della galleria nella zona delle Rughe poco dopo lo svincolo per...

Ilaria d'Amico e Gigi Buffon, coccole in alto mare: ecco le foto della loro fuga d'amore in Grecia

L'amore tra Ilaria d'Amico e il portiere della Juventus Gigi Buffon naviga in acque sicure. Ecco le...

Yara, ecco perché il presunto killer Bossetti non fu mai chiamato per fare il test del Dna

​Massimo Giuseppe Bossetti è in carcere dal 16 giugno scorso, con l'accusa di aver...

CASA
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
Agevolazioni fiscali per una casa più sicura
Sconto Irpef del 50% su porte blindate, grate e telecamere
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009