Luci e ombre/ Passo avanti sul fine vita con due dubbi non fugati

di Alessandro Campi
Intercettare le trasformazioni nelle sensibilità e nei modi di pensare, singoli e collettivi, comprendere ciò che le determina, è esattamente uno dei compiti della politica. Quando poi queste trasformazioni danno origine a comportamenti e azioni che investono la convivenza sociale, tradurle in leggi, cioè in regole condivise e vincolanti, diviene per i partiti e le istituzioni un preciso dovere.  Ora, non c’è dubbio che negli ultimi anni nella società italiana era andata maturando una...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 15 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-15 12:57:53
Sono favorevole al concetto che ognuno possa disporre della propria vita. Non mi convince invece che si possa disporre da parte di terzi, della vita di un altro quando è incosciente . Tipo : "ma il nonno poverino non avrebbe mai voluto vivere così" per cui zacc e buon viaggio!
QUICKMAP