Biotestamento, Lorenzin: alcuni aspetti della legge vanno ripresi in Senato

La legge sul biotestamento approvata ieri dalla Camera è «sicuramente una norma importante e molto complessa perché riguarda aspetti delicati della vita delle persone. Sono però rimasti in sospeso alcuni elementi, a partire dal registro delle Disposizioni anticipate di trattamento (Dat), che spero possano essere ripresi al Senato». Lo ha affermato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine dell'inaugurazione all'Istituto superiore di Sanità del primo Museo di Sanità pubblica italiana.
Venerdì 21 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-04-2017 09:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-04-21 15:55:55
A mio padre anni or sono, , portato all'ospedale di un comune dei Castelli per una melena( perforazione con emissione di sangue dell'intestino, purtroppo fuori di cervello. che pretendeva nel suo delirio dopo il ricovero di casa in condizioni disperate( il flusso continuava) un 'dottorino' gli disse di 'firmare ' per le dimissioni. Non voleva avere una 'grana' del genere in reparto. Arrivai in tempo e gli feci chiaramente intendere che di fronte ad un caso del genere si sarebbe beccata subito una denuncia penale e civile da parte del mio avvocato dopo una denuncia alla locale stazione di Carabinieri. SuccederĂ  lo stesso con la nuova legge che prelude all'eutanasia? Chi mi garantisce che avendo dolori forti, e essendo, come mio padre , fuori di cervello, non ci sia il 'dottorino' di turno che mi faccia firmare qualche 'carta' che mi spedisca , magari usando il sistema usato per l a Englaro, togliendomi acqua e cibo , somministratomi per vie endovenose, o altre, al 'Creatore '? .
QUICKMAP