seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Giovedì 24 Aprile - agg.2:22
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Primo Piano

Alemanno lancia "Prima l'Italia": «La priorità è portare il Paese fuori dalla crisi»

L'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno porta a battesimo il suo movimento 'Prima l'Italia' davanti alla sala gremita del cinema Adriano.
Bandiere tricolori e l'Inno di Mameli, con una gigantografia dei due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre proiettata sullo schermo, hanno aperto il ciclo di interventi.

«Noi oggi lanciamo questo movimento che è tutto incentrato sulla sovranità nazionale - spiega Alemanno - che aderisce a Officina per l'Italia, il forum organizzato da Fdi. Attorno a questa realtà deve nascere un nuovo partito del centrodestra che dia una casa a tutti quelli che vengono da An e che vogliono trovare un riferimento».

«Il nostro obiettivo - continua Alemanno - è arrivare a gennaio con un congresso fatto sulla base delle primarie. Sarà un congresso aperto a tutti quelli che vengono da destra e che non si riconoscono in Forza Italia. Proprio Berlusconi mi ha telefonato e mi ha fatto gli auguri per questo mio nuovo progetto».

«Questo centrodestra è troppo individuale, ci vuole una iniezione di logiche di comunicazione al suo interno. Per questo è nato 'Prima l'Italia' e per questo abbiamo aderito a 'Officina per l'Italia', per collaborare alla costruzione di un nuovo centrodestra nel segno dell'unità». «Io sono solidale con Berlusconi -sottolinea- ma l'errore del centrodestra è stato quello di assecondare il passaggio da Pdl a Forza Italia andando ad applaudire l'inaugurazione della nuova sede. Il nostro non è un discorso solo di destra, ma è un progetto nel quale si possono riconoscere tutti quanti condividono i nostri valori».

«Noi siamo qua per dire che l'Italia è in pericolo, sta scomparendo. Noi abbiamo bisogno, per uscire dalla crisi di una riconquista della sovranità nazionale che oggi è solo una questione economica in rapporto alle relazioni internazionali. Noi finanziamo enormemente l'Europa, ma il ritorno che ne abbiamo non è per nulla proporzionato agli sforzi che facciamo. L'esistenza stessa dell'euro -conclude Alemanno- deve essere un punto di discussione da mettere al centro del nostro semestre di presidenza europea».


«Abbiamo un sogno e una speranza per superare questi interminabili anni di crisi, oltre il tramonto della seconda Repubblica. Un sogno e una speranza che diventano un obiettivo centrale, una stella polare attorno a cui ordinare tutte le nostre priorità politiche». «Il nostro obiettivo, la nostra speranza si racchiudono nella frase: Prima l'Italia, per portare il nostro Paese fuori dalla crisi e dal declino, per ridare sovranità al nostro popolo, per rigenerare la nostra identità nazionale. Queste affermazioni non sono retoriche, sono la risposta a un'emergenza, a un punto critico da cui discendono tutti gli altri problemi: noi oggi vediamo svanire l'Italia».

«Vediamo indebolire l'identità dell'Italia e il suo portato di civilta, che ha dato molto ai valori universali della civilta umana. Vediamo azzerata la capacita dell'Italia di affermarsi nello scenario internazionale, non solo per difendere i propri legittimi interessi ma anche per perseguire missioni di pace e di sviluppo sovranazionale». «Vediamo un'economia in crisi che non riesce piu a dare lavoro agli italiani e di conseguenza non puo neppure aiutare gli immigrati, o i paesi in via di sviluppo che potrebbero crescere insieme con noi. Oggi il nostro problema non e piu solo l'immigrazione incontrollata, ma la nuova e crescente emigrazione italiana, rappresentata dal sempre maggior numero di giovani italiani che sono costretti ad andare all'estero per studiare e per lavorare».




Domenica 13 Ottobre 2013 - 15:26
Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Ottobre - 12:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
Teramo, rientra l'allarme gas ma ora indaga la Magistratura
TERAMO - Rientrata nel Comune di Teramo, con la chiusura del Centro...
GUARDA TUTTE LE NEWS DELL' ABRUZZO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Lavoro, ok della Camera al decreto. Sì di Ncd: ma al Senato va cambiato

La Camera ha votato la fiducia al governo sul decreto lavoro con 344 sì e 184 no. Ora il provvedimento...

A Taranto va in scena l'altro Primo Maggio: sul palco molti artisti, da Capossela agli Afterhours

Il concerto del Primo Maggio non è solo a Roma: anche Taranto ha la sua rassegna della festa dei...

Ministeri, ecco i nuovi tagli in arrivo Renzi riduce i budget di 200 milioni

Gli ultimi nodi sono stati sciolti ieri sera in un incontro tra Matteo Renzi e il ministro...

Petizione contro il programma di Belen Lei replica: «Bimba, cambia canale»

Un lungo post su Facebook per una replica che, sintetizzata, suona più o meno così:...

Fiorello-Vespa, velenosa lite su Twitter. Poi la pace. «Love Bruno»

Botta e risposta, con pace finale, su Twitter tra Rosario Fiorello e Bruno Vespa.

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
L'elenco aggiornato delle spese detraibili
Dagli interessi per il mutuo ai ticket sanitari, le spese che si possono...
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009