seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Sabato 19 Aprile - agg.11:23
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Primo Piano

Alemanno lancia "Prima l'Italia": «La priorità è portare il Paese fuori dalla crisi»

L'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno porta a battesimo il suo movimento 'Prima l'Italia' davanti alla sala gremita del cinema Adriano.
Bandiere tricolori e l'Inno di Mameli, con una gigantografia dei due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre proiettata sullo schermo, hanno aperto il ciclo di interventi.

«Noi oggi lanciamo questo movimento che è tutto incentrato sulla sovranità nazionale - spiega Alemanno - che aderisce a Officina per l'Italia, il forum organizzato da Fdi. Attorno a questa realtà deve nascere un nuovo partito del centrodestra che dia una casa a tutti quelli che vengono da An e che vogliono trovare un riferimento».

«Il nostro obiettivo - continua Alemanno - è arrivare a gennaio con un congresso fatto sulla base delle primarie. Sarà un congresso aperto a tutti quelli che vengono da destra e che non si riconoscono in Forza Italia. Proprio Berlusconi mi ha telefonato e mi ha fatto gli auguri per questo mio nuovo progetto».

«Questo centrodestra è troppo individuale, ci vuole una iniezione di logiche di comunicazione al suo interno. Per questo è nato 'Prima l'Italia' e per questo abbiamo aderito a 'Officina per l'Italia', per collaborare alla costruzione di un nuovo centrodestra nel segno dell'unità». «Io sono solidale con Berlusconi -sottolinea- ma l'errore del centrodestra è stato quello di assecondare il passaggio da Pdl a Forza Italia andando ad applaudire l'inaugurazione della nuova sede. Il nostro non è un discorso solo di destra, ma è un progetto nel quale si possono riconoscere tutti quanti condividono i nostri valori».

«Noi siamo qua per dire che l'Italia è in pericolo, sta scomparendo. Noi abbiamo bisogno, per uscire dalla crisi di una riconquista della sovranità nazionale che oggi è solo una questione economica in rapporto alle relazioni internazionali. Noi finanziamo enormemente l'Europa, ma il ritorno che ne abbiamo non è per nulla proporzionato agli sforzi che facciamo. L'esistenza stessa dell'euro -conclude Alemanno- deve essere un punto di discussione da mettere al centro del nostro semestre di presidenza europea».


«Abbiamo un sogno e una speranza per superare questi interminabili anni di crisi, oltre il tramonto della seconda Repubblica. Un sogno e una speranza che diventano un obiettivo centrale, una stella polare attorno a cui ordinare tutte le nostre priorità politiche». «Il nostro obiettivo, la nostra speranza si racchiudono nella frase: Prima l'Italia, per portare il nostro Paese fuori dalla crisi e dal declino, per ridare sovranità al nostro popolo, per rigenerare la nostra identità nazionale. Queste affermazioni non sono retoriche, sono la risposta a un'emergenza, a un punto critico da cui discendono tutti gli altri problemi: noi oggi vediamo svanire l'Italia».

«Vediamo indebolire l'identità dell'Italia e il suo portato di civilta, che ha dato molto ai valori universali della civilta umana. Vediamo azzerata la capacita dell'Italia di affermarsi nello scenario internazionale, non solo per difendere i propri legittimi interessi ma anche per perseguire missioni di pace e di sviluppo sovranazionale». «Vediamo un'economia in crisi che non riesce piu a dare lavoro agli italiani e di conseguenza non puo neppure aiutare gli immigrati, o i paesi in via di sviluppo che potrebbero crescere insieme con noi. Oggi il nostro problema non e piu solo l'immigrazione incontrollata, ma la nuova e crescente emigrazione italiana, rappresentata dal sempre maggior numero di giovani italiani che sono costretti ad andare all'estero per studiare e per lavorare».




Domenica 13 Ottobre 2013 - 15:26
Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Ottobre - 12:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
Lavorava in Germania Dopo 42 anni «Ecco la pensione»
CHIETI - Lavora per pochi mesi alla Siemens di Monaco e, 42 anni dopo, gli...
GUARDA TUTTE LE NEWS DELL' ABRUZZO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Roma, assalto al portavalori e sparatoria con i carabinieri: ucciso il rapinatore

Tragico tentativo di rapina a un furgone portavalori, stamattina intorno alle 7.30, in via Circonvallazione...

Napolitano, ipotesi di addio anticipato: dimissioni entro fine anno

E' un bilancio in agrodolce, in cui pesano fattori contrastanti, quello che traccia Giorgio Napolitano...

Fisco, giù l'Irap e stretta sulle rendite finanziarie

Alleggerimento dell'Irap, pur se in misura parziale per quest'anno e piena (dieci per cento) dal...

Bonus Irpef da 80 euro, rinvio per gli incapienti e le partite Iva

Alla fine l'operazione "80 euro" è tornata alla sua fisionomia originale, quella che...

Operato per mal di pancia, i medici gli trovano 12 lingottini d'oro nell'intestino

Operato all'intestino, i medici gli trovano 12 lingottini d'oro. Succede in India,

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
Guida alla Tasi, prima rata a giugno
Presto le aliquote decise dai Comuni. Il saldo entro il 16 dicembre
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009