Usa, auto sulla folla durante manifestazione dei suprematisti bianchi a Charlottesville: un morto

È di tre morti e più di 30 feriti il bilancio degli scontri a Charlottesville, in Virginia. La vittima dell'auto lanciata contro la folla durante la manifestazione dei suprematisti bianchi è una donna di 32 anni che attraversava la strada. Le altre due vittime sono legate allo schianto dell'elicottero della polizia nei pressi della città. L'elicottero pattugliava l'area della manifestazione. A bordo c'erano due agenti del reparto volo. Lo riportano i media americani. Charlottesville è stata teatro nelle ultime ore di violenti scontri durante una manifestazione di suprematisti bianchi.

Durante la protesta due auto di colore grigio hanno travolto decine di persone persone della folla che manifestava pacificamente vicino al luogo dove la polizia ha ordinato lo sgombero del raduno della manifestazione di suprematisti bianchi. A quanto scrive il sito The Hill, il conducente di una delle due auto è stato fermato dalla polizia.




E' stata una giornata di scontri nella città della Virginia: la polizia ha dichiarato la protesta «fuorilegge» ordinando ai manifestanti di disperdersi. Il governatore della Virginia ha messo in allerta la Guardia Nazionale. 

Condanno i «terribili» fatti di Charlottesville «nei termini più forti». È quando ha detto il presidente americano Donald Trump, dichiarando che «odio e divisioni devono cessare». «Dobbiamo unirci come americani per amore della nostra nazione», ha aggiunto Trump in dichiarazioni dalla sua residenza di Bedminster.
 
Trump è intervenuto davanti ai media per la cerimonia della firma di un provvedimento sui veterani. Il presidente ha rimarcato i progressi fatti dalla sua amministrazione, come la crescita dell'occupazione, aggiungendo che è «triste» che intanto accadano fatti come a Charlottesville. Come cittadini, ha affermato «dobbiamo restaurare fra noi i legami di fiducia e lealtà, rispettarci e amarci». Dopo la firma del provvedimento, Trump ha lasciato la sala senza rispondere alle domande dei giornalisti che gli chiedevano una presa di posizione sui suprematisti bianchi venuti a manifestare a Charlottesville. Nel suo breve discorso, Trump ha condannato «tutte le parti» coinvolte negli scontri.
 
Sabato 12 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2017 16:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2017-08-14 13:04:09
Suprematisti? Ma che cavolo significa? Vogliono forse rimettere i neri in schiavit√Ļ? O toglier loro i diritti civili? Da quel che ho letto volevano solo impedire che la statua del generale Lee, che fu un condottiero degli Stati del Sud , rispettato e apprezzato dagli avversari nordisti, venisse o abbattuta come pretendevano i 'suprematisti' di parte avversa o trasferita in un altro luogo. Forse , a mio parere non aver impedito in tempo che le due manifestazioni venissero a contatto, √® stato un atto politico ben preciso e che si voleva far scoppiare il caso e per avallare altri problemi americani interni.
2017-08-16 15:47:24
Teoria interessante: se un gruppo di razzisti, nazisti, suprematisti notoriamente cultori della violenza specie come strumento politico, assertori della pena di morte, del libero porto d'armi etc etc aggredisce altri manifestanti uccidendone uno (anzi una) , allora la colpa è degli aggrediti! Mi ricorda la favola del lupo e dell'agnello! Lei crede ale favole? Io no.
2017-08-14 09:23:48
Razzisti? Suprematisti? Ma non si era detto che il razzismo è un'invenzione dei buonisti politically correct?
2017-08-13 15:18:02
Ecco cosa succede quando il "POLITICALLY CORRECT", viene continuamente fatto "ingoiare", alla maggior parte della popolazione, che e' stufa ormai da parecchio, di questo: un peso, due misure, che ormai va avanti da molto tempo. Basta con minoranze politiche, razziali o che sia, che vuole dettare legge sulla maggioranza.......
2017-08-14 09:21:38
Punto di vista interessante: se un arabo a Nizza investe con un camion dei francesi è un fanatico islamista e "si sà che i musulmani sono tutti uguali". Se invece un fanatico razzista neofascista dichiarato tale investe deliberatamente degli americani antirazzisti allora la colpa è degli antirazzisti "che ci hanno fatto arrabbiare"... Ah la logica!
12
  • 340
QUICKMAP