Olanda, i piloti lanciano il mayday: i passeggeri cominciano a pregare

di Federica Macagnone
Sono stati attimi di terrore quelli vissuti sul Boeing 767 della Titan Airways decollato da Londra Stansted e diretto a Rzeszow, in Polonia: l'aereo è stato costretto a un atterraggio di emergenza ad Amsterdam a causa di una perdita di pressurizzazione ad alta quota. Una paura enorme, tanto che i passeggeri, in gran parte ebrei ortodossi in pellegrinaggio alla tomba del rabbino Elimelech, hanno iniziato a pregare intonando lodi a Dio.
 

Il velivolo stava sorvolando l'Olanda quando, alle 9.43, i piloti hanno lanciato il "mayday" chiedendo l'autorizzazione per un atterraggio all'aeroporto di Schipol. A causa della depressurizzazione della cabina, le persone a bordo hanno dovuto indossare le maschere per l'ossigeno. Come si vede nelle immagini riprese in quegli attimi concitati, i passeggeri hanno aperto i loro libri e hanno intonato il canto ebraico "Ani Ma'amin".

L'aereo è riuscito ad atterrare alle 10 all'aeroporto di Amsterdam in tutta sicurezza e i passeggeri e l'equipaggio sono stati accolti dai servizi di emergenza. «Non ci sono stati feriti - ha detto un portavoce della compagnia aerea - In via precauzionale sono state inviate delle ambulanza in pista per garantire la massima attenzione ai nostri clienti. Anche se eventi del genere sono rari, tutto l'equipaggio Titan Airways è sottoposto a regolare e rigorosa formazione in conformità alla normativa europea per garantire che tali situazioni siano gestite con la massima professionalità».
Lunedì 20 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2017 16:02

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 1,9 mila
QUICKMAP