New York, condannato a due ergastoli Rahani, “l'uomo delle bombe”: ferì 30 persone

Ahmad Khan Rahami, il cittadino americano di origine afgana che nel settembre 2016 fece esplodere diverse bombe artigianali a New York e nel New Jersey ferendo 30 persone, è stato condannato a due ergastoli. La sentenza contro il 30enne, catturato dopo una sparatoria con la polizia a Linden, è stata emessa dal giudice Richard Berman di Manhattan al termine di un processo nel quale l'uomo ha affermato di «non portare rancore per nessuno». Secondo i procuratori federali, Rahami non ha mostrato rimorso e ha tentato di radicalizzare gli altri detenuti del carcere dove è stato rinchiuso per sostenere lo Stato islamico. Lo scorso ottobre Rahimi, noto a molti come il «bombardiere di Chelsea», era stato ritenuto colpevole di tutti gli otto capi d'imputazione a suo carico, compreso l'uso di un'arma di distruzione di massa e di bombardamenti in un luogo pubblico.
Mercoledì 14 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:43

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP