Migranti, Tusk: c'è accordo tra Paesi Ue per dare più aiuti all'Italia

Donald Tusk
Nella rotta del mediterraneo centrale si stanno facendo progressi ma «la situazione resta critica per gli arrivi irregolari» e «l'unico risultato che ci interessa è mettere definitivamente fine» agli arrivi. Lo ha detto Donald Tusk a conclusione del Consiglio europeo, aggiungendo che «i leader hanno concordato di coordinarsi meglio nelle prossime settimane per aiutare l'Italia».

«Sul tema migratorio credo che l'Italia possa essere soddisfatta dalle conclusioni raggiunte, anche se sappiamo bene che i problemi con cui ci dobbiamo confrontare non si risolvono con le conclusioni di un documento del Consiglio europeo», ha detto il premier Paolo Gentiloni nella conferenza stampa a Bruxelles.

«Ci si accontenta delle partite che si svolgono giorno per giorno, in questi due giorni non si doveva risolvere il problema dei flussi ma affermare una serie di concetti, modificando le bozze di conclusioni di questi giorni», ha spiegato, facendo riferimento al maggior impegno degli Stati membri sul rifinanziamento dei fondi per l'Africa, all'impegno dei diversi paesi alla solidarietà con i paesi in prima linea nel fronteggiare flussi, alla questione dell'utilizzo delle politiche dei visti da parte dell'Ue per incentivare gli accordi sui rimpatri.

«Abbiamo mancato di equilibrio nella solidarietà» sia sui migranti che nella crisi economica, di fronte a Paesi colpiti da «choc asimmetrici» e anche «sui migranti è stata la stessa cosa: non abbiamo ascoltato l'Italia sull'ondata di migranti che stava arrivando», ha detto il presidente francese Emmanuel Macron. «Servono regole comuni Ue sia che si tratti della Rotta balcanica sia di quella dalla Libia», ha sottolineato.

«Il rafforzamento delle fondamenta dell'Ue» è stato il tema conduttore di questo vertice, «per diventare più resilienti di fronte le sfide globali», ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel in una conferenza stampa congiunta col presidente francese Emmanuel Macron. Questo vertice ha mostrato che siamo «capaci di azioni e possiamo mostrare risultati tangibili per la nostra gente», ha aggiunto Merkel.
Venerdì 23 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 24-06-2017 12:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2017-06-24 11:55:31
non li vogliamo i soldi perchè i migranti sono risorse e ce li teniamo stretti ! soldi dell'europa ? = maggiore debito che l'italia può fare manco una lira ti danno
2017-06-24 11:09:24
tenetevi i soldi e i migranti, non vogliamo ne gli uni ne altri, vogliamo che l'Italia torni agli Italiani e soprattutto vogliamo andare a votare, la classe politica attuale non rappresenta gli elettori
2017-06-23 22:22:25
Noi non vogliamo soldi dall'Unione Europea che servono a sistemarli in appartamenti e residence,noi vogliamo che ve li prendete o che fate un blocco navale davanti le coste della Libia e che rimpatriate in massa con una nave cargo (no con gli aerei privati) quelli che stanno sul suolo italiano. Allora potremo dire anche grazie all'Unione Europea.
2017-06-23 21:18:56
Aiuti = più soldi per cooperative ed associazioni legati ai politici ma i problemi sociali a lungo termine saranno tutti nostri.
2017-06-23 20:44:55
L'Italia ora sarà felice ....grazie a questo governo di incapaci e incompetenti..! Ha ottenuto quello che voleva ,aiuti . Aiuti in soldi .Nessun paese vuole clandestini nelle loro terre ; preferiscono dare soldi .Sanno benissimo che l'Italia si corrompe con soldi,soldi ,soldi.Politici mafie ,basta che stanno all'ingrasso sono tutti felici e contenti...! VERGOGNA !D'altronde l'abbiamo fatti entrare noi ,l'ha fatti entrare l'Italia , ora teneteveli....!
QUICKMAP