Londra, il messaggio lasciato in metro diventa virale

La solidarietà nelle parole dell'impiegato della Tube di Finsbury Park
di Rachele Grandinetti
L’immagine è apparsa sui social ed è diventata virale: questa mattina un impiegato della metro di Londra ha scritto sulla pagina destinata alle informazioni del giorno della stazione Finsbury Park: «Tough times don’t last. Tough people do stick together. All of us», ovvero «i tempi difficili non durano. Le persone forti restano unite. Tutti noi». Solidarietà e senso di fratellanza in un momento storico che vede proprio Londra scuotersi giorno dopo giorno: tragedie e attentati non danno pace alla capitale britannica.

Oggi un nuovo episodio di terrore quando un 48enne a bordo di un furgoncino a noleggio ha travolto la folla all’uscita di una moschea nell'area di Finsbury Park, la stessa dove l’imam egiziano Abu Hamza lanciava i suoi messaggi estremisti ai fondamentalisti salafiti. Un uomo è rimasto ucciso e l’aggressore, riporta il The Guardian, ha gridato frasi di odio contro i musulmani. Amber Rudd, segretario per gli Affari interni del Regno Unito, ha confermato che «la polizia lo sta trattando come un incidente terroristico», scrive il the Sun.

Sui social il cordoglio viaggia a ritmo di post e, insieme alle immagini che mostrano il luogo dell’attacco, compare l’uomo della Tube che, con pennarello alla mano, ha voluto mettere nero su bianco, proprio a Finsbury Park, qualche riga di pace ed ottimismo, nonostante tutto. 
Lunedì 19 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-06-2017 13:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-06-20 08:52:08
Ma io non voglio essere "unito" agli islamici neanche dopo la fine dei tempi duri!!!
2017-06-20 08:51:46
Questo messaggio mi sembra la versione inglese della celeberrima frase di Eduardo:"Adda passà 'a nuttata!"....Fatti, non pugnette...Soprattutto in un Paese che vuole scacciare europei e vuole invece mantenere tutti i retrogradi del terzo mondo, che prima o poi gli si rivoltano contro.
2017-06-20 00:08:17
Ma allora non hanno ancora capito che i nemici sono fra loro. Quale insieme, quale NOI. Noi chi?
2017-06-19 20:09:17
Se anche gli inglesi si "affidano a san gennaro" è la fine.
2017-06-19 19:41:04
Fatti non parole. Gli occidentali sempre piu' "deboli" in caso di stragi, attentati, disgrazie varie si "consolano" con "giochi" infantili, dalle fiaccolate, alle luminarie, dalle "manifestazioni" in cui si recitano vuoti slogan o si agitano inutili bandiere e via via "solidarizzando", magari via internet. Quando saremo in grado di riprenderci il controllo dei nostri destini, agendo direttamente affinche' questi atti NON si ripetano, sara' sempre troppo tardi.
5
  • 124
QUICKMAP