Gran Bretagna, dopo la morte della moglie cerca l'amore con messaggio in una bottiglia: denunciato

di Regina Picozzi
Ha lanciato in mare ben duemila messaggi racchiusi in bottiglie di vetro nella speranza di trovare un nuovo amore e gli ambientalisti lo hanno denunciato per inquinamento. Questa la vicenda dello scozzese Craig Sullivan, che dopo la morte della moglie - avvenuta poco più di un anno fa per un cancro al seno - ha deciso di affidare alle onde delle coste inglesi la possibilità di innamorarsi ancora, sullo stile della nota canzone dei Police “Message in a Bottle”.

Attraversando in lungo e largo la Gran Bretagna, il vedovo ha consegnato il proprio intento disperato alle correnti delle foci dei principali fiumi del Paese. Il suo gesto pieno di romanticismo e di commovente solitudine ha scatenato però, in poco tempo, una vera e propria bufera sui social network, dove decine di persone hanno manifestato disapprovazione e rabbia per l'impatto a dir poco inquinante che la sua iniziativa aveva avuto sulle coste britanniche.

«Apprezzo il romanticismo della tua idea, ma quando visiti le nostre spiagge quello che devi lasciare sono solo le impronte sulla sabbia», gli è stato scritto, in molti modi e da molti indignati utenti. C'è stato anche chi si è spinto a denunciarlo all'agenzia scozzese per la protezione dell'ambiente.

In compenso, però, sembra che siano già 50 le risposte arrivate da parte di possibili future compagne. E magari tra loro c'è persino un vero nuovo amore.
Sabato 12 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2017 14:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-08-13 11:17:02
vabbè, ma ora esiste fessbuk
1
  • 223
QUICKMAP