Iraq, autobomba a Baghdad: almeno 39 morti. L'Isis rivendica l'attentato

Almeno 39 persone sono state uccise oggi a Baghdad dall'esplosione di un'autobomba. Altre 57 persone sono state ferite. L'Isis ha rivendicato l'attentato. L'agenzia americana Ap sottolinea che la rivendicazione è stata postata in un sito online normalmente usato dai jihadisti. Oggi il presidente francese Francois Hollande si trova in visita nella capitale irachena.

L'attentato è avvenuto in una piazza del popoloso sobborgo sciita di Sadr City. L'Isis prende regolarmente di mira aree civili con attentati come questo nella capitale irachena. Altre 29 persone sono rimaste uccise in tre attentati in varie zone di Baghdad sabato. 

Altri due attentati sono avvenuti stamane a Baghdad nei pressi di altrettanti ospedali, secondo il sito Iraqi News. Saad Maan, portavoce del ministero dell'Interno, ha precisato che un'autobomba è esplosa vicino all'ospedale Al Kindi, mentre un'altra è stata fatta saltare in aria nei pressi dell'ospedale Al Jawader, nel sobborgo sciita di Sadr City. Maan ha aggiunto che le esplosioni vicino agli ospedali hanno provocato un numero imprecisato di vittime.

Sette agenti di polizia sono morti invece in un attacco avvenuto ieri nei pressi della città santa sciita di Najaf, nel sud.
 
Lunedì 2 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 03-01-2017 16:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-01-03 08:50:16
le prove della loro incivilt√† legata a sette che lottano per il potere sono talmente evidenti che il loro carattere omicida si fa sempre pi√Ļ evidente.la vita umana per questa gente non conta nulla se √® la loro figuriamoci la nostra e per colpa dei buonisti li abbiamo a casa e in europa tutta.
2017-01-02 18:50:15
Saddam Hussein, subito santo!!!!
2
  • 40
QUICKMAP