Helmut Kohl/Il suo segreto da statista: lunga analisi e scelte rapide

di Romano Prodi
Si è spento ieri un gigante della politica. Un gigante della politica tedesca ma, nello stesso tempo, un gigante della politica europea. Era infatti pensiero dominante di Helmut Kohl che la Germania potesse avere un grande e pacifico futuro solo attraverso un legame stretto ed amichevole con gli altri paesi europei. Per questo motivo, pur essendo sotto molti aspetti uomo tradizionale e conservatore, fu in prima linea nella battaglia per l’introduzione dell’Euro, pur nella consapevolezza di trovarsi di fronte...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 17 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP