Egitto, arrestata cantante pop Shyma per video osè. La polizia: «Istigazione alla depravazione»

di Elena Panarella
Guai con la giustizia per la cantante pop egiziana Shyma, arrestata dalla polizia per un video musicale ritenuto troppo osé. Nella clip della canzone “Ho dei problemi”, la giovane ragazza appare in lingerie e fa diverse allusioni sessuali, mangiando una banana di fronte a una lavagna scarabocchiata con la scritta «Class #69» e le lettere «vag». 

Il video ha scatenato un’ondata di proteste in tutto il Paese. Il giornale Youm 7 ha scritto un duro articolo contro la cantante definendola un esempio di «dissolutezza» per i giovani. La polizia ha fatto sapere che Shyma è accusata di «istigazione alla depravazione». Giovedì la ragazza, vedendosi sommersa dalle critiche, ha scritto un post su Facebook in cui ha sostenuto che non si aspettava una reazione negativa al video. 

«Mi scuso con tutte le persone che hanno visto la clip e che sono rimaste sconvolte interpretandola nel mondo sbagliato - ha affermato Shyma - Non immaginavo che sarebbe accaduto ciò». 

Già nel 2015, un tribunale egiziano ha condannato una ballerina a un anno di carcere per "incitamento alla dissolutezza" per  un video musicale ritenuto anche in questo caso volgare.
 
Sabato 18 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 19-11-2017 19:29

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2017-11-19 19:39:47
Caspita, se va in Egitto Belen Rodríguez si becca l'ergastolo!
2017-11-19 18:51:09
... ma secondo voi questi si potranno mai integrare?
2017-11-19 11:41:36
Li sono esagerati in un senso in Italia nell'altro, ormai in televisione si vede e si sente di tutto
2017-11-19 11:08:10
per fortuna questi so musulmani moderati...
2017-11-19 10:55:06
Il guaio è che con queste idee vengono a casa nostra.
9
  • 206
QUICKMAP