Gran Bretagna, il cugino della regina rivela: «Sono gay». Primo coming out in casa Windsor

Primo 'coming out' pubblico in casa Windsor. Almeno secondo il Mail on Sunday, che oggi pubblica una intervista a lord Ivar Mountbatten, cugino della regina, il quale rivela di essere gay. Figlio cadetto di David Michael Mountbatten, che fu terzo marchese di Milford Haven e testimone di nozze di Filippo ed Elisabetta, nonchè discendente diretto della regina Vittoria, lord Ivar - 53 anni - è stato sposato fino al 2011 con Penelope Thompson da cui ha avuto tre figli.
Ma con il tempo, stando al colloquio pubblicato dal domenicale del popolare tabloid londinese, ha scoperto la propria omosessualità. Il Mail scrive che è stato lo stesso aristocratico a invitare un cronista del giornale nella sua residenza per 'confessarsì a cuore aperto e che l'ex moglie e i figli lo hanno sostenuto in questa decisione, definita «incredibilmente coraggiosa». Mountbatten afferma di sentirsi «molto meglio» dopo il passo compiuto, pur ammettendo di non trovarsi ancora a proprio agio «al 100%» con l'idea d'essere omosessuale.
 
Domenica 18 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 20:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2016-09-18 19:33:19
E questo tizio si e' sposato, ha avuto tre figli ed ora all'improvviso si e' dichiarato omosessuale? A che scopo farlo sapere in giro? Il danno e' fatto. Ha distrutto la vita della ex moglie e dei figli. Poteva anche stare zitto. Forse pensa di lavarsi la coscienza rendendo pubblico il suo " coming out". Ma per favore. Fa solo ridere i polli.
2016-09-18 18:31:56
Ma sara' l'aria inquinata?ci deve essere un batterio nel cervello della gante che se non fai o dici qualcosa che potrebbe riguardare la sfera privata ,la gente si sente male -forse troppa tecnologia?certo e' che tutti sanno tutto
2016-09-18 14:48:02
ma a noi cosa interessa?
2016-09-18 11:35:52
Spero si una dichiarazione fatta per aiutare quelli che non hanno il coraggio di uscire fuori, perch├Ę altrimenti trovo sia ingiusto e discriminante dichiarare la propria tendenza sessuale.
4
  • 205
QUICKMAP