Corsica, spari in aeroporto di Bastia: un morto. Killer in fuga

Un uomo è stato ucciso e altre due persone sono rimaste ferite nel parcheggio dell'aeroporto di Bastia, in Corsica. Secondo informazioni di BFM-TV, la vittima è stato uccisa da un proiettile alla testa. Si chiamava Antoine Quilichini, aveva 48 anni, ed era una figura nota nel mondo della criminalità organizzata. Il soprannome con cui era noto a tutti era "Tony il Macellaio". Gli altri due feriti sono un uomo di 40 anni, sempre in prognosi riservata, e uno di 35, che ha riportato una ferita leggera.

Un sopralluogo è stata effettuata la procuratrice Caroline Tharot, La sparatoria è avvenuta verso le 11.30 vicino alla stazione dei taxi. Il killer sarebbe fuggito in auto, un veicolo di colore scuro, ricercato in tutta la zona.

"Tony il Macellaio" era ben noto alla polizia: condannato nel 2013 a due anni di carcere per aver tentato di prendere il controllo di una sala giochi di Parigi, era stato fermato due anni dopo in Corsica mentre fuggiva con 20.000 euro nelle tasche. Nel febbraio 2016 era stato condannato ad altri 4 anni di reclusione con l'accusa di associazione per delinquere a scopo di omicidio per il coinvolgimento nell'omicidio del vicepresidente della squadra di calcio di Ajaccio, Jean-Claude Colonna.
Martedì 5 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 06-12-2017 00:53

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-05 15:32:05
Indipendentismo, violenza e inneggiamento alla violenza, xenofobia, machismo da due soldi, voglia di usare le armi frutto spesso dell' assenza di cultura o di cultura della pace, ma anche della non considerazione dei diritti faticosamente acquisisti. Egoismo inutile, odio improduttivo, violenza sterile, odio della convivenza, odio dell'altro solo perché è "altro" ..... Tutti i temi cari alle le destre europee o scelti da certi giovani che quei diritti se li sono trovati, come se non fossero frutto del sacrificio dei tanti popoli europei ma fossero stati regalati, e quindi non importanti. Io credo che forse questo episodio sia da ricollegare al referendum "indipendentista" ( guarda caso e di nuovo ) che vuole portare la Corsica fuori dalla Francia, PER ANDARE NON SI SA DOVE.... Credo che le cose siano collegate per un fatto di dinamiche e di tempistica davvero molto ravvicinata.
1
  • 60
QUICKMAP