Birmania, l'Onu: «Situazione catastrofica, serve un piano d'azione»

Rifugiati Rohingya in fuga
«La situazione umanitaria in Birmania è catastrofica. Lancio un appello alle autorità del paese a sospendere le attività militari e le violenze, e riconoscere il diritto a chi ha lasciato il paese a tornare»: lo ha detto il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, incontrando i giornalisti al Palazzo di Vetro alla vigilia dell'Assemblea Generale Onu. «Serve un piano d'azione per affrontare le cause alla radice della crisi» della minoranza musulmana dei Rohingya, ha precisato, chiedendo a «tutti i paesi di fare il possibile per fornire assistenza».

Sulla persecuzione della minoranza musulmana è intervenuto anche l'Alto Commissario Onu per i diritti umani Zeid Ràad al-Hussein che ha denunciato delle operazioni militari contro i Rohingya: «appaiono come un chiaro esempio di pulizia etnica».
Mercoled├Č 13 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP