Barcellona, apre il primo bordello di bambole di silicone: ma subito lo sfrattano

Appena aperto, è già stato sfrattato e costretto a traslocare il primo bordello con "prostitute di silicone" d'Europa, inaugurato a fine febbraio nel centro di Barcellona. La pagina web dell'originale postribolo, il Lumi Dolls, ha annunciato il trasferimento precisando che presto le sexy- bambole torneranno disponibili in un altro locale. È già possibile fare prenotazioni. La stampa spagnola riferisce che il proprietario del locale nel quale si era installato il postribolo delle bambole a luci rosse, vedendo su internet un video che presentava i servizi del Lumi Dolls, ha riconosciuto gli interni dell'appartamento che aveva da poco affittato ad alcuni "imprenditori". Ha subito stracciato il contratto e dato lo sfratto per violazione dei termini contrattuali sull'utilizzo del locale.

Il "bordello delle bambole", il primo con prostitute in silicone, offre i servizi sessuali di quattro sofisticate bambole ultrarealistiche di tipo europeo, asiatico, africano e una simile a un personaggio di manga giapponese, al prezzo di 120 euro l'ora. L'indirizzo non era stato reso pubblico, e veniva comunicato ai clienti dopo il prepagamento sul sito web del locale. Alcuni media spagnoli hanno ipotizzato che il bordello delle bambole di Barcellona possa essere una prima sperimentazione concreta di quello che potrebbe essere un futuro di relazioni sessuali fra umani e robot.
Mercoledì 15 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 16-03-2017 16:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-03-16 08:49:26
Questi sono affari! non si lede la dignitĂ  di nessuno (le bambole di certo non protesteranno mai) non si commettono reati e si fa un sacco di soldi... quasi quasi prendo spunto... :)
1
  • 98
QUICKMAP