L'asse Parigi-Berlino/ Quale posto per l’Italia nel nuovo cuore europeo

di Giulio Sapelli
Il cuore dell’Europa è franco-tedesco perché è carolingio l’impero da cui sorsero gli Stati nazionali europei, con forza sempre più impetuosa a partire dalla disfatta del sogno napoleonico di ridurre l’Europa alla sola Francia. Un sogno che non per caso si è poi trasformato nell’incubo delle due grandi guerre mondiali, quale effetto della dissoluzione degli imperi e dell’avvento degli Stati-nazione. L’Unione Europea, quale che sia la posizione culturale che assumiamo nei...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Marted├Č 16 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP