Terremoto Emilia, nuova forte scossa
avvertita in tutto il Nord fino a Bolzano

La Torre dell'orologio di Novi è crollata del tutto
ROMA - Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 5,1 e della durata di diversi secondi, si Ť verificata alle 21,20 nelle zone dell'Emilia giŗ colpite dal sisma dei giorni scorsi. L'epicentro √® tra i comuni di Concordia, Novi di Modena e San Possidonio, a una profondit√† di 9,2 km, in provincia di Modena. La scossa √® stata avvertita in modo chiaro in tutto il Nord: a Bologna, Milano, Genova, Firenze, Padova. Persino in Trentino, a Trento e Bolzano.



Crolli e malori. Alcune persone hanno accusato malori, ma non ci sarebbero feriti. A Novi di Modena è crollata la settecentesca torre dell'orologio, già pericolante per il sisma dei giorni scorsi. Crolli anche a Finale Emilia e San Possidonio, ma solo nelle cosiddette zone rosse, quelle già evacuate a causa dei precedenti sismi. Nessun crollo, ma un significativo aggravamento delle lesioni di molti edifici nei paesi del basso Mantovano.



Gente in strada, torna la paura. Paura e smarrimento tra gli abitanti dei paesi colpiti. Sia nelle tendopoli sia negli alloggi di fortuna allestiti davanti ai giardini delle abitazioni private, dopo il sisma si sono registrate scene di smarrimento, con persone che si aggiravano per le strade sia per far passare la paura, sia per confrontarsi con gli altri, sia per valutare ad occhio se ci fossero state nuove conseguenze. A Novi di Modena, diversi cittadini, spaventati, hanno deciso di passare la notte nel campo allestito nel comune.



Scuole chiuse. Restano chiuse, oggi e marted√¨, le scuole di ogni ordine e grado a Modena. Stessa decisione anche per le scuole di Fiorano Modenese e di Maranello. Le amministrazioni comunali hanno deciso di effettuare nuove verifiche sulla stabilit√† degli edifici. Scuole chiuse anche a Sassuolo: lo ha deciso a scopo precauzionale il sindaco Luca Casselli. A Bologna, al contrario, le scuole saranno aperte. ¬ęDalla mattina tecnici del comune in giro per controlli¬Ľ, ha scritto su Twitter il Primo cittadino Virginio Merola.



Le scosse precedenti. Altre due scosse a breve distanza l'una dall'altra, erano state registrate dagli strumenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia in provincia di Modena. La prima alle 19.48, di magnitudo 3.4. Nove minuti dopo, la seconda, di magnitudo di 3.8. Anche in questo caso le località prossime all'epicentro erano i comuni di Concordia sulla Secchia, San Possidonio, Cavezzo e Novi di Modena.



L'esperto: durer√† a lungo. ¬ęDurer√† a lungo il periodo sismico conseguente alle scosse registrate in questi giorni¬Ľ. Lo ha detto il sismologo dell'Ingv Alessandro Amato. ¬ęLa scossa di questa sera di magnitudo 5.1 - ha detto Amato - ha riguardato la zona del modenese gi√† attiva da alcuni giorni dopo l'evento del 29 maggio di magnitudo 5,8. Da allora quella zona del settore occidentale che comprende un'area di 15-20 chilometri si sono registrate tantissime scosse di magnitudo inferiore a 4 e oggi pomeriggio di magnitudo 3.8 e poi stasera di 5.1; l'area dunque √® la stessa dei giorni passati e si tratta a tutti gli effetti di una replica della scossa del 29 maggio¬Ľ.



Ue: catastrofe nazionale, Commissione europea interverr√†. ¬ęCi troviamo di fronte ad una catastrofe nazionale, la Commissione europea interverr√† a favore delle zone dell'Emilia colpite dal terremoto con il fondo di solidariet√†¬Ľ. CONTINUA A LEGGERE
Domenica 3 Giugno 2012 - Ultimo aggiornamento: 04-06-2012 21:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP