Svizzera, muore nell'incendio di uno chalet il figlio dell'ad di Msc Crociere

Il figlio ventunenne di Gianni Onorato, ad di Msc Crociere, ha perso la vita nel rogo di uno chalet di montagna a Villars nel Canton Vaud in Svizzera. A dare l'ufficialità alle voci il cordoglio ufficiale di Msc Cruises. 

Un altro ventenne, secondo la polizia, si è salvato saltando dalla finestra di un appartamento al terzo piano. 
Il ragazzo, che si trovava nella stesso appartamento della giovane vittima al terzo piano dello stabile, è stato trasportato all'ospedale di Chablais in stato di forte choc. I vicini, ha reso noto la polizia, avevano sistemato dei materassi per terra per consentire al ragazzo di attutire l'impatto della caduta.

Il rogo è scoppiato questa mattina verso le cinque in una palazzina di quattro piani, composta da una ventina di appartamenti, non tutti occupati, nel quartiere di Rochesgrises nella località di Villars-sur-Ollon nel Canton Vaud. In totale quindici persone sono state evacuate. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, personale sanitario, varie pattuglie di polizia, della gendarmeria e due ambulanze. Il procuratore di turno è stato informato e sono in corso le indagini da parte degli specialisti della polizia cantonale per chiarire le cause del disastro.

«Una terribile tragedia ha colpito ieri la famiglia del nostro Amministratore Delegato Gianni Onorato. Il rispetto e la tutela della privacy dei suoi Cari è il primo segno di vicinanza che vogliamo offrirgli in un momento di così grande dolore e sofferenza», afferma in una nota Pierfrancesco Vago, Presidente Esecutivo, MSC Cruises. Il riferimento è alla tragica scomparsa del figlio ventunenne di Onorato, morto nell'incendio divampato nello chalet in Svizzera dove era in vacanza con alcuni amici. «Tutta MSC Crociere, a partire dall'intera famiglia Aponte si stringe intorno a lui e la sua famiglia con affetto, preghiere e pensieri», aggiunge Vago.
Giovedì 4 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 05-02-2016 10:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA
QUICKMAP