Sparatoria Macerata, Minniti: «Azione individuale. Nessuno pensi di farsi giustizia da solo»

«Siamo di fronte ad una iniziativa criminale individuale preparata e progettata» dallo stesso Traini. Non c'è nulla al momento che faccia pensare ad una iniziativa organizzata» con altri. Lo dice il ministro dell'Interno Marco Minniti, sottolineando invece, che è emerso un «evidente odio razziale: c'è un background di estremismo di destra con chiari riferimenti al fascismo e al nazismo. Quello che è avvenuto ricorda un raid di rappresaglia armata del tutto casuale». Minniti ha aggiunto che non c'è alcun rapporto tra i feriti e Traini.

La sparatoria di Macerata è un fatto «inaccettabile perchè in una democrazia non è consentito a nessuno di farsi giustizia da solo, anche se in questo caso non c'è nulla che possa richiamarci ad un'idea di giustizia», ha quindi continuato Minniti, sottolineando che su questo fronte lo Stato «non transige: non è argomento di dibattito politico».
Sabato 3 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-02-04 16:13:25
Ci pensi LEI signor ministro a fare giustizia e riprestinare l'ordine e la sicurezza in noi tutti Cominci gia' da adesso nel rispedire tutte queste centinaia di migliaia di clandestini che voi e la chiesa ci avete portato Ripeto non devo essere io cittadino a farmi giustizia ci pensi lo stato e lei che ne fa parte come ministro degli interni Ne dubito ,la speranza che dopo il voto Lei e il suo governo di non governare ora, e mai piu' Con voi ancora al governo saremmo invasi da tutta la delinquenza mondiale e saremmo noi a dover emigrare Spero che non accada e ce solo un modo spazzare via questi governanti e tutti i loro associati partitini sinistrosi
2018-02-04 11:16:23
Minniti, gli italiani hanno capito che tu e il governo state contro i vostri connazionali, in favore della marmaglia che, sempre voi del PD, avete rimorchiato sul nostro territorio, con un grado di demenza difficile a superare. Non avete valutato le conseguenze dei vostri atti sconsiderati. La vostra non era e non è accoglienza, ne integrazione. E' solo un gigantesco business. Le immigrazioni vanno gestite e controllate e va permesso di entrare a coloro di cui il paese ha necessità. Certo non abbiamo alcuna necessità di questi africani, giovani e scansafatiche, che fuggono solo da guerre e persecuzioni inesistenti e dei quali, per colpa vostra, ci dobbiamo accollare il mantenimento e subire le violenze di cui sono portatori.
2018-02-04 11:06:22
L'intolleranza razziale e' motivata dalla presenza massiccia dei migranti soprattutto di colore che non fanno altro che alimentare un forte stato di disagio sociale ed economico. Prima del flusso migratorio, l'intolleranza era una cosa facilmente condannabile. Le istituzioni si facciano carico di responsabilita' per ridare serenita' alla nostra Nazione.
2018-02-04 08:12:16
Ma non sarebbe ora invece, che lo Stato italiano emanasse leggi più adeguate alla realtà storica, in cu ci si trova? La delinquenza è aumentata spaventosamente, anzi spesso i delinquenti girano quasi indisturbati e la giustizia, a mio modestissimo avviso è troppo tollerante, causa di "leggi buoniste". Ragione per cui i cittadini, sono quelli che alla fine pagano di più. In Italia si spendono miliardi in tante cose, spesso superflue, vedi ad esempio le colossali e miliardarie spese della politica e dei centinai e centinai di migliaia di politici che abbiamo nel Paese. Si deve invece spendere là dove ne va di mezzo, la salvaguardia degli stessi cittadini!
2018-02-03 22:50:39
bene, allora pensasse la politica a rimpatriare tuta 'sta marmaglia sbandata (campa cavallo)
6
  • 175
QUICKMAP