Pavia, dà fuoco al vicino perché troppo rumoroso: grave un ventisettenne

Ha dato fuoco al vicino, che lo infastidiva perché, a suo dire, troppo rumoroso, cospargendolo con liquido infiammabile per barbecue. L'uomo, 41 anni di Vigalfo, una frazione di Albuzzano (Pavia), è ora nel carcere di Pavia con l'accusa di tentato omicidio. Il vicino di casa a cui è accusato di aver dato fuoco, un ragazzo di 27 anni, si trova ricoverato in gravi condizioni al reparto grandi ustionati dell'ospedale di Niguarda a Milano. La vicenda è avvenuta nella notte tra sabato e domenica. Secondo quanto hanno riferito altri abitanti nel condominio di Vigalfo dove è avvenuto il fatto, il 41enne anche in passato si sarebbe più volte lamentato per i rumori molesti che provenivano dall'appartamento del vicino. L'altra notte dopo aver suonato alla porta del 27enne, lo ha cosparso con liquido infiammabile per barbecue e gli ha dato fuoco. Le fiamme hanno ustionato anche il 41enne, seppure in maniera lieve. I due feriti sono stati trasportati entrambi in ospedale. Per il 41enne è scattata l'accusa di tentato omicidio.
Lunedì 17 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 18-07-2017 01:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-07-17 18:49:16
A occhio e croce gli darei venti anni, di galera s'intende.
2017-07-17 17:34:15
si sentono impuniti per le leggi buoniste d'ispirazione ipocrita cattolica e ben volute dagli stessi politici per non finire dietro le sbarre.
2017-07-17 17:07:39
I condomini sono delle vere forge di negatività. Purtroppo per rispettare tutti si dovrebbe essere assolutamente silenti, il che però va contro le volontà di quelli che per vari motivi fanno molto rumore. Questo sommato al logorio della vita di città si trasforma in questi tristi eventi. Sicuramente è merito anche della totale mancanza di vere norme di isolamento acustico degli appartamenti, addirittura oggi in città come Roma si costruisce con gli stessi metodi di 50 anni fa ma facendo appartamenti e camere sempre più piccoli. La morale è che se prima in una casa di 70mq ci stavano una massimo 2 persone ora ci trovi una famiglia con i bambini piccoli, totalmente incompatibile per tempi e modi di vivere con chi magari i figli non ne ha, non li vuole e desidera il silenzio. Si sta aumentando la densità di persone a metro quadro a livelli molto oltre il tossico, noi non siamo come i Cinesi, abbiamo bisogno di spazio e se non lo abbiamo succedono i macelli..
2017-07-17 20:18:59
"Purtroppo per rispettare tutti si dovrebbe essere assolutamente silenti, il che però va contro le volontà di quelli che per vari motivi fanno molto rumore" sembra una banalità ma su questo punto si apre uno scontro antropologico mostruoso, secondo solamente allo scontro tra sapiens e Neanderthal.
2017-07-17 15:38:57
Per carità, io posso capire l'esasperazione e la frustrazione, ma per dar fuoco ad un essere umano bisogna comunque avere dei grossi problemi mentali...
5
  • 24
QUICKMAP