'Ndrangheta, scovati in un bunker e arrestati i superlatitanti Ferraro e Crea

Finisce la latitanza di due super ricercati per 'ndrangheta: la polizia ha infatti arrestato, in provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Ferraro, ricercato dal '98 e Giuseppe Crea, latitante dal 2006. I due erano nascosti in un bunker.

Il bunker, secondo quanto si apprende, era nascosto dentro un costone in una località chiamata Agro di Maropati. Si tratta di una costruzione in metallo dotata all'interno di tutti i confort. Ferraro e Crea si trovano ancora all'interno del bunker dove i poliziotti stanno repertando tutto il materiale e le diverse armi trovate.

IL BUNKER UTILIZZATO COME ARSENALE C'era anche un arsenale di armi nascosto nel bunker dove la polizia ha arrestato i latitanti di 'ndrangheta Ferraro e Crea. Il blitz, ancora in corso, è scattato in provincia di Reggio tra Melicucco e Rizziconi.

«Oggi è un'altra bella giornata per tutti e per il Paese, perché oggi la giustizia ha vinto ancora una volta e ha vinto in modo eclatante con l'individuazione e l'arresto di due boss capicosc« della 'ndrangheta», ha commentato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano.

 


«La Squadra Mobile e gli uomini dello Sco della Polizia di Stato, con il coordinamento - ricorda il ministro - della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, hanno arrestato così, in una operazione di altissimo livello, Giuseppe Ferraro, latitante da quasi vent'anni e condannato per associazione mafiosa e omicidio, e Giuseppe Crea, il maggiore esponente della 'ndrangheta tirannica, ricercato da dieci per associazione mafiosa, entrambi esponenti dei clan della Piana di Gioia Tauro e inseriti nell'elenco dei latitanti più pericolosi d'Italia. Questo a dimostrazione del fatto che non si può sfuggire per sempre alla giustizia perchè la squadra-Stato lavora ogni giorno per ripulire il territorio dalla mala pianta della crimine organizzato, perchè i cittadini, che della squadra-Stato fanno parte, possano credere sempre di più nella forza delle istituzioni».
Venerdì 29 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 30-01-2016 16:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2016-01-29 17:09:42
perchè non pubblicate il mio commento?...a chi di voi da fastidio?...le regole le ho seguite. Anche voi, alzate barriere!
2016-01-29 13:45:41
Per la società civile la fine della latitanza è un miglioramento della situazione generale per i due compari cambia poco poichè dentro il bunker già facevano vita da carcerati. Molto meglio che stiano in galera in una cella vera e senza la preoccupazione di essere individuati dalla FFOO. Li aspetta un periodo di serenità e riflessione. Bene!
QUICKMAP