Mps, sequestrati altri sei milioni di euro
Nuovo filone insider trading
perquisite le case di due membri cda

La sede del Montepaschi Siena
di Valentina Errante
ROMA - Gli uomini del nucleo di polizia valutaria di Roma, guidati dal generale Giuseppe Bottillo, coordinati dal pm Antonio Nastasi, Giuseppe Grosso e Aldo Natalini, hanno sequestrato altri sei milioni di euro in titoli e denaro nell'ambito dell'inchiesta su Mps. Il filone Ŕ quello che ipotizza il reato di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni della banca di Siena. L'operazione, che riguarda i beni dell'ex capo dell'area Finanza Mps, Gianluca Baldassarri (attualmente in carcere), del suo vice Alesandro Toccafondi e di due trader, David Ionni e Antonio Pantalena, Ŕ nata dopo la segnalazione di operazioni "sospette".

Intanto, nell'ambito di un nuovo filone di inchiesta per insider trading, sono stati perquisiti uffici e abitazioni dell'avvocato Michele Baiomonte e di Lorenzo Gorgoni, attualmente componenti del cda della banca. Un fascicolo ancora senza indagati che fa riferimento alla fuga di notizie avvenuta nei giorni scorsi sulle decisioni prese dal cda. Le operazioni avvengono a Milano, Torino e Lecce.
Martedý 5 Marzo 2013, 10:07 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 00:00
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
0
QUICKMAP