Migranti, entro l’anno 220mila sbarchi. Piano Viminale: cure solo in mare

di Valentina Errante e Sara Menafra
ROMA Le date non sono casuali: la sfida del governo all’Europa non viene lanciata soltanto all’inizio dell’estate che, appena arrivata, ha già fatto crescere in modo preoccupante il numero degli sbarchi. L’ipotesi di chiudere i porti a tutte le navi che raccolgono naufraghi e bloccare il sistema di accoglienza prende consistenza all’indomani dei ballottaggi, quando il sistema è già al collasso e il nuovo fronte di scontro con i sindaci appena eletti costituisce una certezza per il governo. E...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 29 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 07:31

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-07-01 08:10:05
non e' possibile che non si possa fare qualcosa con i mgranti, il PD sta facendo il male dell'italia e ce gente che ancora gli da retta. Le ONG da chi sono autorizzate a fare questo tipo di lavoro , da nessuno allora li salvassero , se sono tanto umanitari, e li portassero a casa loro , SIAMO STUFI DI QUESTE INVASIONI.
2017-06-30 15:54:16
Piano viminale, cure solo in mare. Poi portati a terra e distribuiti ai vari comuni italiani. Classico ragionamento da PD.
2017-06-29 14:30:16
Le ONG se li portassero a casa loro i migranti, e se li mantenessero, troppo comodo prenderli e scaricarli a spese degli altri, e poi loro passare per buoni.
2017-06-29 09:40:22
E' esattamente quello che fa l'Australia quando arrivano navi cariche di clandestini
4
  • 116
QUICKMAP