Gli amici e i parenti della vittima: lui un violento, irascibile, il bulletto della scuola

di Alessia Marani
dal nostro inviato LECCE Un violento, irascibile, il bulletto della scuola e del paese. Un ragazzo dai mille problemi che sebbene abbia soli 17 anni annovera trattamenti sanitari obbligatori alle spalle e un'attenzione speciale da parte dei servizi sociali: eccolo il ritratto di L. M., il ragazzino che ieri mattina è crollato davanti al maresciallo della stazione dei carabinieri di Specchia (Lecce) e ha confessato l'orribile delitto di Noemi Durini, la fidanzatina di 16 anni. Era possessivo, geloso, non voleva che vedesse...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 14 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:14
QUICKMAP