Flussi dei migranti, accordo in bilico: l'instabilità di Tripoli mette in forse il tavolo di gestione

di Sara Menafra
ROMA Un documento in otto punti che, con l'appoggio dell'Unione europea sarà l'atto fondativo di un gruppo di contatto permanente tra paesi europei e nordafricani. Che con questa «piattaforma comune» coordinata dall'Italia dovrebbero gestire collettivamente i flussi migratori, i rimpatri, i finanziamenti ai paesi nord africani. È il cuore dell'intesa voluta dal ministro degli Interni Marco Minniti e che vede come controparte fondamentale il presidente libico Fayez al Serraj, la cui presenza nelle...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 20 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:04
  • 56
QUICKMAP