Il commento sulla versione di Seneca: «Un testo non difficile ma complesso da interpretare»

Grammaticalmente non difficile ma più complicato nell'interpretazione. Così Beatrice Magni, laureata in Filologia Classica e tutor di Skuola.net, spiega la versione di latino di Seneca che i maturandi hanno dovuto affrontare per l'esame di maturità 2017. «La versione di Seneca su il valore della filosofia non è proprio difficilissima - continua Magni - rispetto ad altri brani dello stesso autore. La difficoltà maggiore in questa versione è, a mio avviso, la giusta interpretazione, la resa del senso che Seneca intendeva dare. È necessaria un'interpretazione più profonda ed accurata, non ci si può fermare alla mera traduzione letterale e grammaticale, bisogna concentrarsi sul senso delle parole e fermarsi a riflettere quale sia la traduzione più appropriata». «L'errore, infatti, in cui gli studenti possono incorrere è proprio quello di un'errata interpretazione del testo - prosegue Magni - e per evitarla è bene non tralasciare nulla, essere un po' più pignoli rispetto ad altri autori latini».
Gioved├Č 22 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP