Riciclaggio, mandato d'arresto per Giancarlo Tulliani: cognato Fini irreperibile

Ordinanza di custodia cautelare in carcere per Giancarlo Tulliani, cognato di Gianfranco Fini, nell'ambito dell'inchiesta della procura di Roma su una presunta attività di riciclaggio riconducibile a Francesco Corallo, il «Re delle slot» detenuto dallo scorso dicembre. Il provvedimento del gip Simonetta D'Alessandro non è stato eseguito: Tulliani è residente a Dubai e per la magistratura italiana risulta irreperibile.
Lunedì 20 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2017 16:02

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2017-03-21 11:03:16
Spero che l'indagine porti a consistenti pignoramenti sino ai parenti di quinto grado.
2017-03-21 09:19:13
Caro Fini che FINE HAI FATTO!!!!!!!!!!!!!
2017-03-21 05:43:06
Condivido cassio 369. Ho sempre votato per l'altra parte ma ho stima e rispetto per Fini anche se non mi sono mai piaciuti certi suoi alleati. Non credo che sia stato complice. Continuo a ritenerlo una persona onesta. Poi vai a sapere...
2017-03-20 21:10:09
......dubai ahahahahah
2017-03-20 20:13:46
mi domando chi abbia messo in contatto il Tulliani con i vari Corallo, Laboccetta etc etc.........qualche indicazione ???
9
  • 701
QUICKMAP