Fumo, arrivano nuove norme e divieti: multe di 300 euro per mozziconi a terra

Nuovi divieti
Arrivano nuove norme e divieti per i fumatori: niente fumo in auto in presenza di minori e donne in gravidanza, immagini choc sui pacchetti. Sono soltanto alcuni alcuni tra i principali divieti e novità introdotti con il decreto di recepimento della direttiva Ue sul tabacco e che entreranno progressivamente in vigore a partire da domani, dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale il 18 gennaio scorso. Tra le misure, varate con l'obiettivo di determinare una stretta sul fumo e, soprattutto, di dissuadere i giovani da tale abitudine a rischio, vi è quella che prevede l'introduzione di immagini shock: sigarette, tabacco da arrotolare e tabacco per pipa ad acqua recheranno le nuove «avvertenze combinate» relative alla salute composte da testo, fotografie ed immagini forti e informazioni per dissuadere i consumatori. Inoltre, sulle confezioni sono vietati tutti gli elementi promozionali ed è «vietata la pubblicità di liquidi o ricariche per sigarette elettroniche contenenti nicotina che sia trasmessa all'interno di programmi rivolti ai minori e nei quindici minuti precedenti e successivi alla trasmissione degli stessi in televisione nella fascia oraria dalle 16 alle 19». Arriva anche lo stop al fumo in auto con minori e donne incinta. Tra gli altri divieti introdotti, ma non previsti dalla direttiva, quello di vendita ai minori di sigarette elettroniche con presenza di nicotina e il divieto di fumo nelle pertinenze esterne degli ospedali, oltre all'inasprimento delle sanzioni per la vendita ai minori fino alla revoca della licenza.
Lunedì 1 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 02-02-2016 09:27

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2016-02-01 11:42:49
Bene, bene il fumo ha un costo sociale molto elevato pensate a quanti ricoveri e spese mediche per i danni dovuti al fumo di tabacco o altro.
2016-02-01 11:44:01
questo sito va in loop, non funziona.
2016-02-01 12:26:57
Sì, sì, tutto giusto, protezione dei minori, pulizie delle strade ecc... ma continuo a trovare semplicemente assurdo e ridicolo leggere sugli stessi pacchetti gli annunci terrorizzanti sui danni del fumo e poi...consentirne tranquillamente la vendita. Troppi interessi in ballo, vero? Come sempre del resto! E questo ve lo dice, convintissima dell'incoerenza pazzesca di tutti coloro che ne sono "coinvolti", un'accanita fumatrice.
2016-02-01 12:39:42
invece di vietare il fumo, lo stato (minuscolo!) rinunciasse a venderlo, perdipiù, in monopolio!
2016-02-01 12:55:30
Si tuttop vero, ma la sanzione senza nessuno che le applica sono solo paliativi. Basta pensare alle sanzioni per chi lascia le deiezioni canine sulle nostre strade o chi getta di tutto in terra senza nessuno che prenda una multa. Vorrei tanto sapere quante multe nel comune di Roma sono state emesse nell'ultimo anno per questi motivi...
10
  • 2,7 mila
QUICKMAP