seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Mercoledì 16 Aprile - agg.18:15
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Primo Piano

Foggia, l'ex suocera uccide il genero:
«Se lo meritava»

Tre spari contro l'uomo, 43 anni, che era andato a prendere il figlio nella villetta dei nonni

Lucia La Lumera

FOGGIA - E' stato ucciso a colpi di pistola dalla suocera, in strada, dopo una lite scoppiata davanti alla villetta della donna, Lucia La Lumera: è morto così Giovanni Battista Buono, 43 anni, in un agguato ieri sera a Foggia. L'uomo era andato a casa degli ex suoceri, in via Salice Vecchio, per prendere il figlio. La donna è stata arrestata con l'accusa di omicidio volontario. L'arresto della donna - che avrebbe sparato contro Buono diversi colpi di pistola con una calibro 7,65 regolarmente detenuta - è stato disposto dalla polizia dopo un lungo interrogatorio.

«Anche se andrò in carcere sono contenta, se lo meritava» ha detto la donna accusata di omicidio premeditato, porto di pistola, spari in luogo pubblico e tentato omicidio. La donna infatti aveva sparato due colpi dipistoli anche contro il padre della vittima, Rinaldo, che però è rimasto illeso.

L'agguato. Per uccidere l'ex genero la donna si è esercitata con la pistola in campagna. Poi ha riposto l'arma nella borsetta e ha atteso l'arrivo del rivale. Appena l'uomo ha citofonato all'abitazione per prendere il figlio di sei anni, è scesa per strada e gli ha sparato contro almeno cinque proiettili calibro 7.65, uccidendolo. Il primo colpo lo ha esploso da killer professionista, senza neppure sfilare la pistola dalla borsetta. Poi ha finito l'ex genero colpendolo con due proiettili alla testa, quasi a bruciapelo. Sul cadavere ha infine inveito con il calcio della pistola.

Tra la famiglia della vittima e quella dell'ex moglie c'erano da tempo liti molto accese, alimentate anche dal fatto che il tribunale aveva sancito l'affidamento congiunto del bambino di sei anni che poteva essere visto dal padre tre volte la settimana e nei week end.

Sabato 23 Giugno 2012 - 08:56
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
Chieti, arrestati i quattro rapinatori dei colpi in serie a Capodanno 2014
CHIETI - Quattro persone sono state arrestate dai Carabinieri della Compagnia...
GUARDA TUTTE LE NEWS DELL' ABRUZZO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Poletti: «Allo studio pensioni flessibili. I contratti a tempo indeterminato siano meno cari del 10%»

«C'è un'ipotesi di lavoro per una flessibilizzazione del pensionamento per chi perda...

Renzi: non taglieremo assegni familiari Padoan: ripresa arrivata ma è fragile

Per dare gli 80 euro in busta paga è vero che il governo taglierà gli assegni familiari?...

Montagnola, tensioni durante lo sgombero del palazzo occupato. Cariche e feriti

Tensioni durante lo sgombero di uno stabile della Montagnola occupato illegalmente nei giorni scorsi

Ucraina, dilaga a est rivolta filorussi soldati di Kiev si arrendono alla folla

La realtà ha preso il sopravvento. La rivolta dei filorussi dilaga in tutta l'Ucraina...

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
Guida alla Tasi, prima rata a giugno
Presto le aliquote decise dai Comuni. Il saldo entro il 16 dicembre
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009