Firenze, scopre che la prostituta è un trans e chiama il 113 per riavere i soldi indietro

Ha fissato un appuntamento con una prostituta, in una casa, ma quando è arrivato e ha scoperto che si trattava di un trans ha chiamato la polizia per riavere il denaro che aveva pagato in anticipo. E' accaduto ieri pomeriggio in un appartamento nelle vicinanze di piazza della Signoria a Firenze, ad un giovane di origine africana. Agli agenti ha raccontato di essersi presentato nell'appartamento all'ora fissata, e di aver pagato la cifra pattuita, circa 40 euro.

Quando ha scoperto che la prostituta era un uomo, ha iniziato a protestare chiedendo di essere rimborsato. A quel punto sarebbe stato messo alla porta grazie all'arrivo di un altro uomo intervenuto a favore de
l trans. Così il ventenne africano ha contattato il 113 dicendo di essere stato truffato. All'arrivo degli agenti nell'abitazione non c'era più nessuno.
Mercoledì 27 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 29-12-2017 16:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2017-12-29 20:04:41
Ogni merce deve aver l'indicazione di qualità e provenienza. Quell'utilizzatore finale deve fare ai CC. una denuncia per frode in commercio.
2017-12-28 13:31:07
Scusate ma una prostituta costa solo 40 euro??? Forse questo africano pensava di essere ancora in Uganda!!!!
2017-12-28 12:07:43
Certo che trattiamo proprio male questi immigrati! Aveva racimolato i suoi 40 euro, magari con mille sacrifici, ma è stato frodato e derubato.
2017-12-28 07:36:11
vedi dove finiscono i soldi dell'elemosina che i vecchietti elargiscono in buona fede ?
2017-12-28 00:30:03
Una bella ed utile campagna contro l'omosessualita'.
19
  • 4,5 mila
QUICKMAP