Educazione alla deriva/ Studenti violenti con i professori: scuola da ripensare

di Marina Valensise
La cosa esiste, anche se manca la parola. Ma bisognerà pur trovarla in italiano, per parlare del regresso della civiltà, che plana minaccia il nostro vivere quotidiano. In Francia si parla di décivilisation, in Germania di Entziviliesierung. In Italia si parla di inciviltà, che però è lo stato precedente la civiltà, vetro sottilissimo pronto a infrangersi alla prima scossa. E non è quindi lo stato conseguente alla corruzione della stessa. Ma intanto i fatti sono già...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 15 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 01:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-02-17 14:55:45
Scuola da ripensare? Ma siamo ammattiti? La scuola istruisce, non educa. L'educazione spetta alle famiglie. Ricordo che la legge prevede la colpa "in educando" a carico delle famiglie.
2018-02-18 11:04:19
Non sono d'accordo. La scuola del passato riceveva alunni educati ed aveva a sua volta il compito di istruirli. Oggi la siatuazione non è più questa. La scuola deve ridurre e cambiare gli obiettivi di istruzione e porsi seriamente la domanda su quali scopi educativi perseguire. Inutile discutere quello che le famiglie dovrebbero o non dovrebbero fare. I motivi per cui le famiglie no vogliono o non possono educare come facevano prima sono tanti ed indipendenti dalla volontà di scuola e famiglie. Penso che sia molto più costruttivo discutere su cosa la scuola potrebbe fare per subentrare alle famiglie. Tanto per cominciare forse una cosa che costa poco ed ha un certo effetto: lavorare in maniera più stretta e collaborativa con i genitori.
2018-02-17 14:28:35
La scuola da rifare!!! Certamente deve migliorare, ma da rifare mi sembrano le famiglie! E' comodo dare sempre la colpa alla scuola, evidentemente per queste persone la famiglia non ha alcun dovere, a insegnare l'educazione deve pensarci la scuola! Bene continuiamo così, senza responsabilità ,e per la verità vedendo certi genitori non mi meraviglio affatto, sono persino peggio dei figli!
2018-02-17 14:11:59
non e' la scuola da ripensare , ma la societa in cui viviviamo. tutti i giorni ai ragazzi gli arrivano messaggi di onnipotenza. la colpa e' di tutti . in primis la politica.
2018-02-18 11:06:05
Và benissimo. Ma non è compito della scuola ripensare la società. E' compito dei cittadini tramite i loro rappresentanti ovvero i politici....
8
  • 5
QUICKMAP