Brescia, donna trovata decapitata nella tromba delle scale di un condominio

Prende sempre più strada l'ipotesi del suicidio in merito alla donna di 56 anni trovata decapitata nella tromba delle scale di un palazzo di piazza Vittoria, nel pieno centro di Brescia. Gli inquirenti hanno recuperato nella borsa della donna una lettera scritta a mano con la quale annunciava alla madre e al fratello la volontà di togliersi la vita. «Un messaggio molto lungo e significativo» riferiscono fonti investigative. La lettera sarebbe l'elemento in grado di chiudere le indagini. La donna si sarebbe lanciata dal decimo piano dello stabile e la decapitazione sarebbe frutto della caduta. Non abitava nel lussuoso palazzo, ma con l'anziana madre a Ome, in provincia di Brescia, ed era alle prese con una non facile situazione familiare.




 
Giovedì 12 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2017 14:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-01-12 13:25:20
sarĂ  ma non ho mai sentito che esistono ringhiere ghigliottina.
1
  • 131
QUICKMAP