Cosenza, dottoressa 53enne uccisa in strada mentre faceva jogging: fermato il cognato della vittima

È stato fermato un uomo per l'omicidio di Anna Giordanelli, 53 anni, la dottoressa colpita con un colpo di piede di porco alla testa mentre faceva jogging a Cetraro, nel cosentino. L'uomo, Paolo Di Profio, il cui fermo è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Paola, è il cognato della vittima. Il fermo è stato disposto dopo due ore di interrogatorio al termine del quale l'uomo ha confessato.

Di Profio, infermiere dell'ospedale di Cetraro e marito della sorella della vittima, avrebbe motivato l'omicidio con i dissidi che aveva avuto con la moglie che avrebbero portato alla rottura del suo matrimonio. Dissidi che attribuiva ad Anna Giordanelli.


Secondo le prime notizie, Anna Giordanelli, che era medico di base a Cetraro ed era sposata con figli, è stata aggredita per strada mentre faceva jogging in una via della periferia del paese e colpita alla testa con un piede di porco. Sull'asfalto, all'altezza del punto del marciapiede in cui è stata aggredita la dottoressa, sono state trovate tracce di pneumatici che potrebbero appartenere all'automobile dell'aggressore. La Procura, per accertare le modalità di quanto accaduto, ha disposto l'autopsia sul cadavere della donna. 
Giovedì 28 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 29-01-2016 12:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA
QUICKMAP