La Corte Europea contro l'Italia: ammesso il ricorso di 40 sudanesi espulsi

Sono stati dichiarati tutti ammissibili i ricorsi, circa una quarantina, presentati dai cittadini sudanesi contro il Governo italiano per il respingimento collettivo che, il 24 agosto 2016, ha dato esecuzione all'accordo tra il Capo della Polizia italiana ed il suo omologo sudanese. Lo rende noto l'Arci che per illustrare i particolari dei ricorsi e presentare le iniziative contro l'esternalizzazione delle frontiere e del diritto di asilo terrà domani una conferenza stampa nella sede della Federazione nazionale della stampa a Roma.

La Corte Europea per i diritti dell'uomo e le libertà fondamentali (Cedu) ha comunicato formalmente i ricorsi al Governo italiano, spiega l'Arci, ed ha posto dei precisi quesiti per conoscere le modalità dell'espulsione e se siano stati rispettati i diritti e le garanzie previste dalla Convenzione europea. «I cittadini sudanesi- sostiene l'Arci - furono oggetto di una vera e propria
retata a Ventimiglia, alcuni furono trasportati in condizioni disumane e poi rinchiusi illegittimamente nell' hotspot di Taranto. Quindi vi fu il tentativo di rimpatriarli tutti. Alcuni furono effettivamente riportati in Sudan e 5 di loro incontrarono rappresentanti di Asgi (Associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione) ed Arci che, tra il 19 ed il 22 dicembre 2016, si recarono a Khartoum grazie al supporto di una delegazione di parlamentari europei del gruppo della Sinistra europea». «Tutti coloro che non furono rimpatriati - prosegue l'Arci - hanno ottenuto il riconoscimento della protezione internazionale in Italia, in quanto soggetti a persecuzioni e discriminazioni nel Paese da cui provenivano. I ricorsi hanno denunciato la violazione di diverse norme della Convenzione Edu e della Convenzione di Ginevra. Il Governo italiano, entro il 30 marzo 2018, dovrà fornire una risposta al proprio operato dinanzi alla Corte europea per i diritti dell'uomo. «L'azione giudiziaria costituisce una tra le iniziative intraprese - rende noto l'Arci - per contrastare i processi di esternalizzazione delle frontiere e del diritto di asilo attuati dal Governo italiano, che nel corso dell'ultimo anno si sono concretizzati anche nei nuovi accordi con la Libia e più recentemente col Niger, dove l'Italia invierà militari e armamenti. Un ricorso è stato presentato dall'Asgi anche contro l'uso dei fondi della cooperazione allo sviluppo per finanziare il rafforzamento della guardia costiera libica».
Giovedì 11 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2018-01-11 17:56:20
La Corte Europea per i diritti dell'uomo e le libertà fondamentali  Sono stati dichiarati tutti ammissibili i ricorsi, circa una quarantina, presentati dai cittadini sudanesi contro il Governo italiano per il respingimento collettivo che, il 24 agosto 2016,  Altro carrozzone a senso unico che decide di sanzionare l'Italia La frase che mi fa in.. i diritti dell'uomo e le liberta' fondamentali e allora altrettanto dico signora corte i miei diritti di cittadino Italiano dove' perche' io devo sottostare e subire questi signori sudanesi e devo subire questi soggetti che non scappapano da nulla e che sono qui' per farsi mantenere e delinquere Ripeto' dove' la mia liberta' dove sono i miei confini della nazione Come mai detta corte non costringe altri paesi, come ungheria e rep. ceca a prendersi gli immigrati...che strano senso di giustizia....a spese nostre! Stanto cosi' i fatti non siamo più padroni nella nostra terra. Non esiste più una nazione.Secondo questa specie di corte europea ! L'Italia non può decidere della gestire la propria sicurezza, ma deve sentire chi - della sicurezza dell'Italia - se ne frega Pensare che Austria, Ungheria e Francia li rimandano senza tanti complimenti al confine è tutta un'altra storia ) E dove è il problema? Portiamoli alla Corte Europea e lasciamo se ne occupi lei. ci mancava la corte Europea, Saro' padrone da cittadino Italiano di avere una Italia libera e democratica dove decidono i cittadini Italiani oppure devo sottostare a dei carrozzoni europei che decidono a senso unico Cosi' come e' sarebbe il caso di rivedere questa Europa e questa corte Non posso subire che tutti questi clandestini che arrivano da noi si appellino a chicchessia per restare qui' a sbafo e a delinquere
2018-01-11 16:32:41
consapevole e sempre più fiero di essere diventato razzista. anche contro l'italiano. anzi,forse è proprio l'italiano il popolo che odio di più,perchè ha permesso e continua a permettere ai vari governi che si susseguono di prenderlo per i fondelli senza mai alzare la testa. mi vergogno di far parte di questo popolo e di questa nazione
2018-01-11 16:28:38
Assurdità su assurdità: li hanno presi a Ventimiglia dove "evidentemente" volevano entrare in Francia... ma sul fatto chi i "cuginetti" d'oltralpe non li abbiano fatti passare la Corte Europea sorvola. Assurdo che riportati a taranto non si sia riusciti a rimpatriarli tutti (perchè?). Assurdo che in Africa 5 di loro si rivolgano ad una associazione... CHIUNQUE potrebbe presentarsi e dire "mi hanno espulso"
2018-01-11 16:11:59
Stiamo pagando l'incapacità di questi governanti che ci troviamo. Ma la gente comune si rende conto di chi abbiamo al governo? la Francia in primis a Ventimiglia, li aveva respinti a suo tempo tutti in Italia, anche se parecchi profughi provenivano dalla Spagna od erano transitati da altre Nazioni. Questi politici stanno svendendo il nostro Paese. Ecco perchè vogliono nazionalizarli in blocco, ecco perchè stavano per approvare la Jus Soli come tutti sappiamo, per italianizzarli e farli votare alle prossime elezioni PD. Mai più il voto ai nemici degli italiani.
2018-01-11 15:01:41
quindi una delle prime cose che deve fare Salvini quando sarà al potere è dire all'ARCI e all'ASGI che l'Italia non può tenere conto dei loro ricorsi, magari dichiararli organizzazioni illegali , togliere eventuali aiuti di stato a queste organizzazioni se eventualmente ci fossero e dire all'europa che la materia dei profughi è questione interna dove nessuno deve impicciarsi.Ma purtroppo credo che non lo farà
21
  • 307
QUICKMAP