Alpinista morto in Toscana. Scivolano durante l'arrampicata: quattro escursionisti recuperati sull'Appennino

Un alpinista è morto a seguito delle ferite riportate per una caduta nel Vallone dell'Inferno sul versante occidente della Pania della Croce (Lucca).

L'uomo, secondo quanto si appreso, sarebbe finito nella Buca della neve. A dare l'allarme al 118, intorno alle 17, gli altri componenti del gruppo che si trovavano con l'uomo. L'elicottero Pegaso 3 a causa delle condizioni atmosferiche e dell'approssimarsi del buio non ha potuto raggiungere l'alpinista ma è riuscito a trasportare gli uomini della stazione di Lucca, insieme con il medico, a circa 1 ora e 20 minuti di distanza, lungo il sentiero del pastore che sale al Rifugio Rossi. Sul posto si è diretta anche la squadra di Querceta (Lucca). 


Sono stati recuperati in serata dal Soccorso alpino dell'Emilia-Romagna, gli escursionisti che verso le 18 erano scivolati in un canalone, mentre stavano scalando con i ramponi una parete del Corno alle Scale, sull'Appennino Bolognese. Si tratta di quattro uomini, tra i quali due guide della zona e due escursionisti che, secondo i soccorritori, sono le due persone scivolate nel canalone.

I due escursionisti hanno riportato un principio di ipotermia e uno di loro ha anche un trauma cranico. Nessun problema invece per gli altri due uomini. Dopo la medicalizzazione sul posto i feriti sono destinati al trasporto in ospedale a Bologna. I quattro facevano parte di una comitiva di 15 persone partite da Pracchia (Pistoia) e alle ricerche hanno collaborato anche i Vigili del fuoco pistoiesi.


Nel bolognese due bambini di 8 e 10 anni che stavano sciando al Corno alle Scale, sull' Appennino, sono rimasti feriti dopo essere finiti fuori pista, in un canalone, nei pressi della seggiovia. Uno ha riportato traumi ad una gamba e al bacino, l'altro traumi facciali e interni. 

Un altro incidente in montagna si è verificato a Roccaraso (L'Aquila), dove una slavina che si è staccata da un costone in località Valleverde del Monte Aremogna ha travolto due sciatori. I due sono stati messi in salvo dai soccorritori e trasportati all'ospedale. 

Allarme anche nel Biellese, in Piemonte, per la caduta di una slavina, ma i soccorritori hanno appurato che nessuno sciatore o escursionista con le racchette da neve, era rimasto coinvolto.
 
Sabato 20 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 21:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP