Grosseto, automobilisti picchiano medico e infermieri dell'ambulanza che blocca il traffico

Aggrediti un medico e gli infermieri del 118 durante un intervento di soccorso a Montepescali (Grosseto). L'ambulanza è intervenuta in soccorso di un paziente con una crisi respiratoria. L'autista ha parcheggiato l'ambulanza in strada, bloccando il traffico. Dopo l'intervento, quando gli operatori del 118 sono tornati al mezzo di emergenza hanno trovato tre auto con a bordo alcune persone, tra loro anche una madre con un bambino, che alla vista dei soccorritori hanno iniziato a offendere, tirando sassi e profferendo offese perchè la strada era bloccata.

«L'aggressione di cui sono stati vittima i sanitari e il volontario di servizio sull'ambulanza del 118 è un episodio che denota un'assoluta mancanza di senso civico e di rispetto verso gli altri: rispetto per chi in quel momento aveva bisogno di soccorso e per chi gli stava prestando assistenza - ha detto il direttore generale della Usl Toscana Sud-Est, Enrico Desideri -.

I medici e il volontario stavano facendo il loro dovere, peraltro su un codice giallo e su una paziente con difficoltà di mobilizzazione e trasporto, che richiedeva la presenza di tutto l'equipaggio all'interno dell'abitazione e la massima vicinanza possibile dell'ambulanza. Il comportamento tenuto da alcuni automobilisti è inaccettabile ed è nostra intenzione agire di conseguenza. Il mio totale sostegno agli operatori sanitari e del volontariato che prestano servizio ogni giorno, con impegno e abnegazione, nei diversi ambiti dell'assistenza ai cittadini. Il loro lavoro al servizio della comunità è la migliore risposta a questo genere di comportamento».
Giovedì 4 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 05-02-2016 16:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2016-02-05 15:49:55
beh ormai.......non mi stupisce più nulla in questo Paese. Un grande stato lo siamo stati con l'Impero Romano, ora siamo l'ombra della loro spazzatura!!!
2016-02-05 12:38:04
Paese di mafia, falsi invalidi e ciechi, imbrogli, furti, omicidi, stupri rapine, botte al personale delle ambulanze....bel paese sottosviluppato che siamo pieno di ignoranti, prepotenti. E parliamo degli stranieri? Senza vergogna
2016-02-05 10:36:25
La mancanza di senso civico e di rispetto verso gli altri è molto e ancor più spesso espressa non solo dagli operatori sanitari ma anche dalle forze dell'ordine che incuranti dalla code che creano si piazzano in mezzo alla strada a fare il loro dovere infischiandosene dei "danni collaterali che causano" agli altri. D'altronde in questo paese è stata insegnata e vince la legge dell'arroganza e del più forte senza che la giustizia riesca a porvi rimedio....
2016-02-05 10:24:26
Forse è vero che bastavano 10 centimetri ma quando una vita dipende da te non ci guardi ci vuole solo rispetto e unadomanda:se soccoressero me o qualcuno dei miei mi compoterei così??Abbiamo tutti fretta,corriamo ma l'educazione e il rispetto non dovremmo mai scordarlo.
2016-02-05 09:28:55
arrestateli e datene notizia. punto.
QUICKMAP