Amatrice, scuole colpite dal sisma: la beffa dell'inagibilità

di Italo Carmignani
dal nostro inviato AMATRICE - Duemilacinquecento: pronunciatelo cinque volte in fila e avrete in senso della paura. Perché il numero conta gli edifici scolastici delle zone del terremoto, tra Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo in cui la sicurezza contro le scosse è un vago indicatore. E moltiplicarlo per cinque fa capire quanto sia lunga la strada affinché l'Italia seduta ai banchi di scuola e appesa al sismografo, possa smettere di pregare contro un demone ondulatorio o sussultorio misurato in gradi Richter. Cinque,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 13 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 11:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 66
QUICKMAP