Migranti, nuovo orrore in Turchia: 36 corpi sulla spiaggia, anche bimbi. Neonato muore di freddo

Continua ad aggravarsi il bilancio dei naufragi di migranti avvenuti la scorsa notte al largo della costa egea della Turchia a causa del maltempo. Secondo i media locali il numero totale dei corpi rinvenuti in due diverse località è di almeno 36, fra cui 3 bambini. La guardia costiera turca ha tratto in salvo finora 8 persone. Secondo le prime ricostruzioni il barcone affondato era diretto all'isola greca di Lesbo. Non è nota al momento la nazionalità delle vittime.

In un altro incidente, un gommone con a bordo oltre 60 migranti, anche esso diretto da Dikili a Lesbo, è affondato nell'Egeo dopo aver imbarcato acqua. La Guardia Costiera turca ha messo in salvo 56 persone, mentre i corpi di sette dei passeggeri, tra i quali donne e bambini, sono stati ritrovati su una spiaggia di Dikili.

Bimbo siriano di 4 anni morto di freddo. Un piccolo profugo siriano di 4 mesi è morto di freddo nella tenda in cui si era rifugiata la sua famiglia nella provincia sudorientale turca di Batman. Lo riporta l'agenzia di stampa Cihan, secondo cui nell'abitazione di fortuna dove viveva non c'era riscaldamento nè elettricità. Il piccolo è stato identificato in Faris Khidr Ali. «Siamo scappati dalla morte, ma il nostro bambino è morto congelato qui», ha detto il padre, chiedendo l'aiuto delle autorità turche per un altro suo figlio di 3 anni.
Martedì 5 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 06-01-2016 15:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2016-01-05 12:51:21
E' inutile continuare a dare la quotidiana contabilità dei "migranti" deceduti, ora anche con il dettaglio di quanti sono bambini. E' stato sbagliato tutto, fino dall'inizio, quando ancora se ne trovava uno nascosto dentro un tir.. Schengen, la libertà di muoversi, chiunque e dovunque, "..anche i nostri nonni erano migranti..", "..accoglienza a qualunque costo..". La sbornia è finita, adesso teniamoci il mal di testa..
2016-01-05 13:00:24
E stavamo aspettando proprio la notizia di qualche altra disgrazia perché la Ue avesse una ragione per convocare i due paesi recalcitranti e farli retrocedere dalle proprie decisioni, questo è un affare d'incommensurabili dividendi e non si può lasciarselo scappare. Questa è la verità!
2016-01-05 13:19:13
Ma vi rendete conto che queste notizie sono le stesse da 5 anni a questa parte? Cosa si è fatto? Niente. Domani ci saranno ancora queste notizie e cosa si farà? Niente.
2016-01-06 07:08:12
Certo non c'e' alcuna volontà reale di fare niente.. per ovvie ragioni.. tenere destabilizzato il medio oriente gioca in favore di alcune potenze occidentali.. alla fine a pagare è sempre chi non ha colpe, ossia poveri, innocenti, donne e bambini.
4
QUICKMAP