Roma, il piano del liceo Massimo: «Contro le molestie telecamere in classe»

di Camilla Mozzetti
Occhi elettronici da posizionare nelle classi e soprattutto nelle aule in cui si svolgono i corsi di ripetizione, collegati a un sistema centrale di vigilanza (già esistente) per scongiurare altri episodi analoghi agli atti sessuali consumati da un professore e da una studentessa in quello che dovrebbe essere soltanto luogo d’istruzione. Il Massimiliano Massimo – l’istituto scolastico tra i più noti di Roma, finito nello scandalo dopo l’arresto di Massimo De Angelis (nella foto tonda), docente di Lettere,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 20 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 23-01-2018 07:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 29
QUICKMAP