Dopo Riina, il procuratore antimafia: «Non è più tempo di capi torneremo agli Anni ‘80»

di Valentina Errante
Non c’è un successore di Riina. Per Federico Cafiero de Raho, nuovo procuratore nazionale Antimafia, Cosa nostra, che ha perduto potere con la linea stragista, è già tornata alla sommersione di un tempo e ad agire attraverso la struttura che il monarca assoluto aveva esautorato. Una mafia anni Ottanta, come quella raccontata da Tommaso Buscetta.  Procuratore, come sarà strutturata la nuova mafia?  «Bisogna fare una premessa, Riina era detenuto da circa 25 anni in regime di 41 bis,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 19 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-11-19 14:50:41
Anni ottanta, partiamo dl 1968
2017-11-19 08:12:00
Neanche quando muore un Capo di Stato, si è parlato, scritto cosi' tanto. E' una settimana che i Media, televisioni, radio, ecc, ecc,non fanno altro che parlare di Totò Riina. A questo punto non si capisce bene se Riina, sia statto un benefattore dell'umanità od un mafioso, come tutti dicono.
2
  • 7
QUICKMAP