Pensioni, c’è l’accordo, l'Ape volontaria parte il primo giugno

di Michele Di Branco
In pensione anticipata con l’Ape a giugno. Dopo diversi mesi di incertezza, arriva finalmente una schiarita sui tempi di attivazione della riforma che consentirà ai lavoratori prossimi alla pensione di andare a riposo prendendo un prestito dalla banca, restituendo l’anticipo nell’arco di 20 anni ed accettando così un taglio dei trattamenti futuri che sono dell’ordine del 5% l’anno e che, con il massimo dell’anticipo, potranno arrivare a circa il 18%. Il ministero dell’Economia ha firmato...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 14 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15-01-2018 12:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-01-14 17:06:36
l'APE è la classica truffa pro banche. come x il tfr,nn abboccate! oltre a spuntare comunque le pensioni più basse del pianeta, dovrete rifondere le banche del prestito x andarvene in pensione,da ricevere altrimenti poi, probabilmente , alla memoria.
2018-01-14 10:41:12
La legge sull'APE volontaria è stata approvata a dicembre 2016. Ci hanno messo 18 mesi per farla decollare (sperando che alle parole seguono i fatti). Per approvare la legge Fornero, ci hanno messo una settimana. Altrettanta rapidità e solerzia si verifica quando si tratta di aumentare i loro stipendi/vitalizi/benefit vari. Mi raccomando, il 4 marzo prossimo, confermiamoli tutti, sono proprio BRAVI !!!
2018-01-14 17:00:51
E ancora non si è ben capito come funziona! Gli interessi sul prestito sono fissati alla data dell'accettazione della domanda o saranno variabili nel tempo? L'età pensionistica (attualmente 67 anni e 7 mesi) si blocca con l'accettazione, oppure continuerà a variare secondo le tabelle della c.d. aspettativa di vita? Qualcuno mi sa rispondere?
3
  • 17
QUICKMAP