Piero Fassino: «Bersani e D’Alema incoerenti. La rottura un favore alla destra»

di Nino Bertoloni Meli
Scissione nel Pd? «Fermiamoci tutti, riflettiamo, ragioniamo, altrimenti rischiamo di consegnare il Paese alle destre». Piero Fassino, tra i padri fondatori del Pd, lancia il suo di appello a scongiurare divisioni che possono soltanto nuocere alla causa della sinistra e del Paese. Fassino, in questi giorni si moltiplicano inviti e appelli a evitare divisioni. C’è questo pericolo? «Guardo con grande angoscia a quanto sta succedendo. Si sta mettendo a repentaglio non solo il futuro del Pd, ma del Paese, visto...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 16 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 09:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2017-02-16 19:31:54
Questa volta il Pd scomparirà,per colpa dei soliti furbi che sono li' da una vita senza aver fatto nulla di positivo. Comunque è possibile salvare ancora il partito: Fuori i vecchi che hanno sempre molto chiaccherato ma non hanno fatto nulla per l'Italia e dentro i giovani, purchè capiscano di economia e possano servire al Paese ad essere competitivo sul mercato mondiale. E basta con le chicchere!
2017-02-16 15:33:49
Signor Domenico50 (9:13), nell'opinione pubblica, nei media e quindi anche nel forum, sembra che tutti i problemi italiani siano svaniti o passati in secondo ordine e che tutti ruoti intorno alla scissione del PD. Insomma, l'unico partito italiano ad avere problemi sembra essere il PD: poi nei trafiletti leggo che a destra Berlusconi vuole tornare a fare il leader e la cosa non va proprio giu' a Salvini/Meloni, nell'ultra destra (zero virgola) torna a bruciare la fiamma tricolore, c'e' Casini che cerca di mettere insieme i cocci della vecchi DC frammentata in altri partiti "zero virgola". Poi c'e' un partito che si chiama "conservatori e riformisti" (un ossimoro), ed all'estrema sinistra non riescono a mettersi d'accordo su un argomento che sia uno e cosi' i vari Civati, Fassina, Vendola, Pisapia, ecc stanno ognuno per conto suo. Rimane il M5S devastato da scandali e dalle proprie incapacita'. Tornando al suo post il criterio di rottamazione non e' dettato dall'eta' ma dalle capacita' personali di fare politica e di rimanere attaccato alla realta' dei tempi, e Fassino ha dimostrato di essere all'altezza della situazione.
2017-02-16 14:09:30
Grazie!!!
2017-02-16 12:02:57
Fassino ha ragione, se si deve fare una politica di destra, meglio di loro la fa la destra. E se vogliono inseguire i voti della destra invece di difendere la classe media, operaia, i i precari, le donne e la funzione pubblica, tanto vale uscire dal PD e confluire nel centro-destra.
2017-02-16 10:13:52
Fassino ci ha indovinato: votavo pd ma aspetto che si ricompatti la destra per darle il voto. Possibile che non capiscono che è l'unione che fa la forza?
9
  • 252
QUICKMAP